Peculato e viaggi. L’ex rettore nuovamente sotto indagini

Presunti illeciti nella gestione dei fondi dell’Ateneo salentino nel periodo inerente alla gestione dell’ex rettore Oronzo Limone

L’Università del Salento sarebbe ancora una volta al centro delle indagini della procura di Lecce. Sulla scrivania del sostituto procuratore Alessio Coccioli campeggia da alcuni giorni una informativa di reato relativa ai presunti illeciti compiuti nella gestione dei fondi dell’Ateneo salentino nel periodo inerente alla gestione dell’ex rettore Oronzo Limone, già rinviato a giudizio per peculato. E la nuova inchiesta sarebbe in un certo senso figlia di quella condotta negli anni scorsi dal pubblico ministero Marco d’Agostino, oggi in servizio a Trani. Le indagini del piemme barese evidenziarono, tra l’altro, l’ipotesi di alcuni viaggi personali compiuti dai massimi vertici dell’Ateneo utilizzando fondi dell’Università. Ipotesi che, seppur stralciate in fase di chiusura delle indagini, portarono ad una inchiesta amministrativa interna. Sarebbe stata proprio quella indagine a dare la stura ad una nuova inchiesta giudiziaria condotta, anche in questo caso, dal Nucleo investigativo del Reparto operativo dei carabinieri di Lecce. Al centro del nuovo filone d’inchiesta ci sarebbe ancora una volta l’ex rettore e alcuni tra i suoi più stretti collaboratori. Nei prossimi giorni toccherà al dottor Coccioli valutare le nuove ipotesi di reato e decidere se dar seguito a questo nuovo procedimento.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!