I Giardini di plastica di Koreja in Turchia

In scena presso l’Akün Stage Giardini di plastica, spettacolo di successo della compagnia, al quindicesimo anno di repliche

Sempre più intensa l’attività internazionale dei Cantieri Koreja. Grazie alla collaborazione dell'Istituto Italiano di Cultura di Ankara mercoledì 28 e giovedì 29 aprile la compagnia approda ad Ankara (Turchia) nell’ambito della VII edizione del Festival Internazionale Little Ladies and Little Gentlemen. In scena presso l’Akün Stage “Giardini di plastica” viaggio fantastico nelle meravigliose suggestioni del teatro, spettacolo al quindicesimo anno di repliche, premiato nel 2009 al Festival Grand Prize Isfahan Theater Festival for Children & Young Adults – Iran. Tantissime le compagnie invitate al festival provenienti da Svizzera, Russia, Israele, Francia, Spagna, Inghilterra, Kosovo, Germania e Iran. Unica compagnia italiana i Cantieri Teatrali Koreja di Lecce. Una settimana di spettacoli che si inaugura ogni anno il 23 Aprile con una speciale celebrazione internazionale riconosciuta anche dall’ UNICEF. Il fondatore della Repubblica turca, Mustafa Kemal Atatürk, ha dedicato questa giornata ai bambini del Paese per sottolineare che essi sono il futuro della nuova nazione. Il 23 aprile del 1920, durante la Guerra di Indipendenza, l’Assemblea Nazionale si riunì ad Ankara gettando le basi per una repubblica moderna, nuova, indipendente e laica nata dalle ceneri dell'impero ottomano. Atatürk ha dedicato la giornata ai bambini e affidato nelle mani dei giovani la protezione di questa sovranità e indipendenza. Così dal 1979, i figli della Turchia hanno condiviso questa festa nazionale con i bambini di tutto il mondo. Centinaia di bambini provenienti da paesi e culture diverse, si incontrano per discutere, interagire, conoscere e condividere la gioia di solidarietà e la speranza per la pace anche attraverso il teatro. “Gardini di plastica” lascia libera la fantasia di correre a briglia sciolta. I giovani spettatori faranno un viaggio sorprendente alla scoperta di nuovi mondi. Mondi a sé, ciascuno con le proprie meraviglie, dove si possono incontrare extraterrestri, samurai, fate, angeli. Dove c’è posto per i ricordi, i sogni, le emozioni. E anche chi bambino non è più si farà travolgere dall’originalità delle trovate e dalla forza evocativa di certe immagini. Tubi, abiti, copricapo, materiale povero e riciclato di vario genere che grazie all’uso fantasioso delle luci si trasforma fiabescamente in immagini, visioni strampalate e buffe, quadri plastici di un movimento della fantasia. Non c’è in ballo una vera e propria storia che non sia quella inventata, lì al momento, dai tre attori in scena con le loro trasformazioni. con: Alessandra Crocco, Giovanni De Monte, Antonella Iallorenzi tecnico luci: Mario Daniele, Angelo Piccinni regia di: Salvatore Tramacere

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!