Slitta ancora il processo a Raffaele Fitto

L'udienza è stata rinviata al prossimo 14 luglio per un difetto di notifica

E' stato rinviato al prossimo 14 luglio, per un difetto di notifica, il processo che vede imputato a Bari, con altre 78 persone per reati commessi a vario titolo nell' inchiesta denominata La Fiorita, il ministro per gli affari regionali, Raffaele Fitto. Reati che risalgono al periodo tra il 1999 e il 2005, in cui Fitto era presidente della Regione Puglia. In particolare i reati contestati riguardano l'abuso d'ufficio, corruzione (in concorso, tra l'altro, con l'imprenditore romano Giampaolo Angelucci, l'imprenditore di Telerama Paolo Pagliaro e l'amministratore di Seap Domenico Di Paola), finanziamento illecito ai partiti e peculato.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!