Anche a Lecce, la Giornata mondiale della poesia

“Sono nata il 21 a primavera”. Saranno presentate domani a Lecce le iniziative per la giornata mondiale della poesia

Domani alle ore 12 a Palazzo Adorno, verranno presentate le iniziative di celebrazione della Giornata mondiale della poesia, intitolate “Sono nata il 21 a primavera”. L’associazione Assa (associazione per la salvaguardia e lo sviluppo di Acaya) promuove, infatti, nel Salento, la “Giornata mondiale della poesia” indetta dall’Unesco, in collaborazione con il giornale di poesia “L’incantiere”, il “Fondo Verri” di Lecce, il Comune di Lecce (terza Circoscrizione) e sotto l’alto patrocinio del presidente della Repubblica e del presidente del Consiglio, della Regione Puglia, della Provincia di Lecce e del Comune di Vernole. “Sono nata il 21 a primavera”, che sin dal mese di gennaio ha coinvolto tutte le scuole salentine, di ogni ordine e grado, si snoderà nelle giornate di sabato 20 e domenica 21 marzo presso il Castello di Acaya e nelle scuole partecipanti con appuntamenti di vario genere. Alla conferenza stampa interverranno Marcella Rucco, assessore provinciale alla Pubblica Istruzione e alle Politiche Educative e dirigente dell’Ufficio scolastico provinciale, Mario Mangione, sindaco di Vernole, Mirko Pastore, assessore Unione Comuni Acaya-Roca, Arrigo Colombo, Università di Lecce, Centro Interdipartimentale di Ricerca sull’Utopia, fondatore de “L’incantiere, poeta e filosofo; Walter Vergallo, docente del Liceo Scientifico “Cosimo De Giorgi” di Lecce, poeta; Antonio Carlino, presidente dell’Associazione per la salvaguardia e lo sviluppo di Acaya, Tania Conte, vice presidente Assa, Oronzo Sciolti, socio Assa.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!