Visite gratuite nella Settimana della prevenzione andrologica

Dal 15 al 19 marzo, gli specialisti della Società italiana di Andrologia aprono gli ambulatori e si schierano a favore della prevenzione a partire dalla promozione di corretti stili di vita

Cancellare i falsi miti e avere una risposta concreta sul problema dell’eiaculazione precoce. È quanto è possibile fare nella settimana della prevenzione andrologica, in programma dal 15 al 19 marzo, organizzata dalla Società italiana di andrologia (Sia) e quest’anno dedicata al rapporto tra disfunzioni sessuali e attività fisica. Anche nel Salento, i medici specialisti della Sia offriranno consulenza gratuita agli uomini che desiderano prevenire o affrontare i problemi legati alla salute sessuale e alla fertilità. Le visite si possono prenotare telefonicamente presso l’ambulatorio di andrologia diretto da Aldo Di Filippo nell’ospedale di Galatina (0836.529743), oppure presso lo studio medico di Lamberto Coppola, a Nardò (0833.567547). Eiaculazione precoce, disfunzione erettile e malattie sessualmente trasmissibili sono determinati anche da comportamenti e stili di vita non corretti. Lo sottolineano gli andrologi della Sia che si schierano a favore della prevenzione a partire dalla promozione dell’esercizio fisico. «Esiste un rapporto strettissimo tra disfunzioni sessuali, problemi cardiovascolari e sedentarietà – spiega Vincenzo Gentile, presidente della Sia – la disfunzione erettile, in particolare, è sinonimo di disfunzione endoteliale e, come tale, identifica un legame molto stretto tra pene e cuore. Opinione confermata da recenti ricerche che hanno evidenziato come la comparsa di disturbi dell’erezione sia indice di un elevato rischio d’infarto nei successivi due o tre anni. Il movimento, invece, aiuta a ridurre lo stress e l’ansia che inducono spesso un peggioramento dell’eiaculazione precoce, una condizione medica e non solo un problema psicologico». Quindi praticare sport determina effetti positivi sulla circolazione del sangue e di conseguenza sulla sfera sessuale. Ma non basta. Per avere delle prestazioni da campione bisogna evitare accuratamente i nemici giurati del sesso: fumo, alcol, droghe e alimentazione scorretta.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!