Come raggiungere Il centro del discorso

Al via la seconda edizione del Premio nazionale di drammaturgia contemporanea promosso da Induma teatro con il patrocinio di Regione e Provincia

Ritorna con successo la seconda edizione del Premio nazionale di drammaturgia contemporanea “Il centro del discorso”. Il premio fa parte di un progetto culturale che si svolgerà in un periodo di un anno, attraverso una serie di appuntamenti, eventi, laboratori, incontri, a cui saranno invitati a partecipare scrittori, registi, attori, artisti, ma anche spettatori e cittadini interessati ad un percorso aperto di ricerca e sperimentazione sul senso del teatro e della parola drammaturgica oggi. La partecipazione al premio non prevede alcun limite di età. Una giuria d'onore assegnerà un contributo economico di 500 euro ad almeno quattro progetti di testo teatrale per ultimarne la scrittura (due presentati da autori che alla data di scadenza del bando non abbiano ancora compiuto il 26° anno e due presentati da autori senza limite di età). I partecipanti dovranno inviare un progetto drammaturgico, in forma di exposè , che descriva in modo completo l'opera, da un minimo di 6 fino ad un massimo di dodici cartelle di testo. La giuria che giudicherà i testi è composta da: Fabrizio Arcuri (regista, direttore festival Short Theatre-Roma, direttore Area06-officine culturali Regione Lazio, membro interno commissione Premio Scenario, vicedirettore Teatro Stabile di Torino), Arturo Cirillo (regista, attore e capocomico), Valentina Diana (drammaturga, attrice, regista, vincitrice dell'edizione 2008/2009 de “Il Centro del Discorso”), Giovanni Giovanetti (fotografo, editore Effige e Primo Amore, iniziatore del progetto Tribù d'Italia), Osvaldo Piliego (musicista, direttore della rivista Coolclub.it, del periodico di editoria per l'infanzia Unduetrestella e della collana Coolibrì – Lupo Editore), Andrea Porcheddu (critico teatrale e giornalista, docente di Metodologia della critica dello Spettacolo presso lo IUAV di Venezia, direttore del festival Teatri delle Mura di Padova), Barbara Valmorin (attrice). I giurati saranno coordinati dalla presidenza senza diritto di voto di Werner Waas (presidente dell'associazione culturale Induma, regista). I quattro progetti selezionati saranno ospitati per una settimana in residenza presso le Manifatture Knos di Lecce (primavera-estate 2010), dove gli autori potranno lavorare insieme ad alcune compagnie locali (workshop di scrittura, prove di studio e di messa in scena) per il perfezionamento dei testi. Anche se non ancora ultimati, tutti i testi avranno la possibilità di circuitare attraverso letture sceniche in occasione di alcuni festival aderenti al progetto secondo un calendario e modalità da concordare con i partner. La giuria sceglierà quindi il testo vincitore del premio tra i quattro testi finalisti presentati in versione definitiva. L'autore del testo vincitore e la compagnia che lo metterà in scena potranno concludere le prove dello spettacolo durante un periodo di residenza di un mese presso le Manifatture Knos di Lecce, in periodo da concordare. L'opera vincitrice sarà presentata in anteprima in occasione del festival di drammaturgia contemporanea “Il Centro del Discorso”che si terrà alle Manifatture Knos di Lecce (Marzo 2011) e beneficerà di una tourneé negli spazi e nei circuiti teatrali aderenti al progetto (stagione 2010/2011). Il premio è promosso dall' associazione culturale Induma (Le) con la preziosa collaborazione di Manifatture Knos(Le), società cooperativa Sogno Sveglio(Le), associazione Sud Est (Le), società cooperativa Cool Club (Le), Teatri delle Mura (Pd), Area 06 (Rm), Short Theatre Festival (Rm), Festival Castel dei Mondi (Andria), Kilowatt Festival (Ar), Lupo Editore (Le), e con il contributo di Regione Puglia – Assessorato alla Cultura ed il Mediterraneo e Provincia di Lecce. La scadenza del bando, scaricabile dal sito www.manifattureknos.org, è fissata per il 15 gennaio 2010.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati