Motta: “Basile ucciso dai vicini di casa”

Peppino Basile ucciso per motivi di “cattivo vicinato”. La clamorosa rivelazione, nella conferenza stampa che si è svolta poche ore fa nella sede della Procura di Lecce. La svolta nelle indagini è avvenuta grazie alla testimonianza di una minore residente in via Nizza, che sarebbe stata testimone oculare dell’omicidio. “Non c’entrano i motivi passionali – ha dichiarato in conferenza stampa Cataldo Motta, procuratore capo della Repubblica -, né l’attività politica di Basile nè la criminalità organizzata”. Il delitto sarebbe dunque maturato nell’ambito di cattivi rapporti tra vicini.

Aldo Petrucci, capo della Procura presso il Tribunale dei minorenni di Lecce, ha riferito che ad incastrare i due presunti colpevoli è stata la testimoniana di una minore, che si sarebbe trovata sotto casa del consigliere al momento dell’omicidio ed avrebbe dunque visto tutto. La giovane, ha riferito Petrucci, avrebbe squarciato il velo di omertà nonostante fosse stata consigliata di non farlo.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!