Verso un Sistema turismo

Oggi a Maglie l’assemblea dei sindaci del Sud Salento. Obiettivo: delineare un percorso comune e una unica strategia per il turismo salentino

Un unico sistema turistico territoriale capace di contemperare i bisogni di crescita delle due Aree vaste, Lecce e Casarano, e di accogliere le istanze dei Comuni organizzate in singoli progetti. E’ questa la proposta che approderà stamani alle ore 10, a Maglie, Museo Civico Decio De Lorentiis nell’Assemblea dei sindaci Sud Salento. E’ stata decisione unanime da parte dei sindaci individuare una piattaforma condivisa e unica per poter, contemporaneamente, portare a sintesi le singole proposte e approdare a un Sistema turistico territoriale dell’intero Salento, unendo in tal modo anche le due Aree Vaste Lecce Nord, comune capofila Lecce, e Sud Salento, comune capofila Casarano. Sancire questo delicato passaggio e istruire il processo in vista della scadenza regionale spetterà oggi all’Assemblea presieduta dal sindaco di Maglie Antonio Fitto che si dice convinto della necessità di un percorso comune e di una unica strategia per il turismo. “Già in questi anni – ha sottolineato – abbiamo verificato che disperdere in mille rivoli risorse e intelligenze non paga. Sia pure nelle differenze e nelle molteplici suggestioni che ogni lembo del nostro territorio offre, il Salento è percepito come un unicum, da tutti i punti di vista, ed è bene che si continui a lavorare in questa direzione anche grazie a strumenti e risorse dei programmi regionali.”. “Ancora una volta – ha commentato Ivan De Masi, sindaco di Casarano, Comune capofila Area Vasta Sud Salento – diamo prova di una grande maturità e di una grande generosità. Non è sempre facile, per noi Comuni, scegliere di tenere a freno legittime ambizioni e legittime soggettività per ricomporle in un disegno più grande. Eppure è questo il salto di qualità di cui abbiamo bisogno: una piccola grande rivoluzione culturale che ci porti ad essere insieme e ad affrontare insieme i problemi. E’un processo delicato, che ovviamente non inizia oggi e che, ne sono sicuro, permetterà al nostro turismo di crescere, e divenire, compiutamente, un asse fondamentale delle nostre economie e del nostro futuro”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!