La politica casaranese guarda avanti

Le forze politiche si riorganizzano in attesa degli appuntamenti autunnali. Il Pd rinnova la segreteria

Finita la kermesse elettorale, che ha definito i nuovi assetti politici locali, le forze politiche si riorganizzano in attesa dei prossimi importanti appuntamenti, in particolare i congressi in autunno dei maggiori partiti e le elezioni regionali del 2010. Popolo della Libertà, la lista personale del sindaco Ivan De Masi, la civica “Casarano Città dei Valori” e il Partito Democratico hanno cominciato (o hanno già definito) le operazioni di rinnovamento degli organi costitutivi. Il Pd cittadino, in particolare, nell’ultima convocazione del Coordinamento avvenuta la scorsa settimana, ha deciso di snellire la Segreteria, portando il numero di aderenti da 17 a otto. “Complici” anche le uscite dal partito di importanti esponenti e dei loro fedelissimi prima delle elezioni (in primis Claudio Casciaro e Paolo Zompì), il segretario Remigio Venuti ha ridefinito l’organo di governo del partito, facendo scelte che tendono a ricompattare il Pd dopo le polemiche e i problemi sorti nella fase della costituzione della giunta municipale. I nuovi componenti della Segreteria cittadina sono: Loredana Cocola-De Matteis, Sofia De Leo, Giuseppe Farina, Rocco Morgante, Marco Nuzzo, Marcello Scarpino, Sergio Stefano e Fernando Venuti. Sono attese novità anche nel Pdl, dopo l’uscita dal partito di Francesca Fersino, che ne era la coordinatrice, e del suo gruppo a causa delle note vicende. A tal proposito, una nota del Pdl di qualche giorno fa informa che “la sezione cittadina, nella attuale espressione direttiva, si è ricostituita e a breve convocherà, per le necessarie comunicazioni, tutti i sostenitori e i simpatizzanti presso la nuova sede di via Montesanto”. Il Pdl è attualmente gestito da un commissario, l’avvocato Vincenzo Venneri. Tra le civiche che hanno partecipato alle recenti elezioni e che non accettano il ruolo di meteore, la più attiva è stata sicuramente la lista personale del sindaco che si è costituita in “Associazione politico culturale Ivan De Masi”. Nei giorni scorsi il sodalizio ha definito la sua struttura organizzativa. Il presidente è Sasà Stanca, ex consigliere comunale del Pd; il suo vice è Lucia De Matteis; Paola De Luca è il segretario, mentre il consigliere comunale Giuseppe Lisi è stato nominato tesoriere. Il consiglio direttivo dell’associazione è formato da Francesca Bartolomeo, Leonardo Ciurlia, Massimo Toma, Giovanni Pino, Loredana Manco, Giovanni Romano, Franco Bartolomeo, Giuseppe Isernia e Cristian Fattizzo. Le cariche sociali sono da considerarsi temporanee fino alla prossima assemblea che si dovrebbe svolgere entro la fine dell'anno. L’associazione ha comunicato che le adesioni si possono richiedere entro il 30 ottobre. Infine, anche la civica “Casarano Città di valori” ha annunciato che si trasformerà in associazione.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati