Nociglia. Prg dopo 25 anni

Il punto più interessante dello strumento urbanistico è la previsione di un nuova zona 167 di circa tre ettari

Dopo un quarto di secolo è stato approvato nei giorni scorsi dalla Regione Puglia, il tanto atteso Piano regolatore generale di Nociglia. Nuove regole per indirizzare la crescita infrastrutturale ed economica del paese con tante possibilità di edificare anche in suoli agricoli e nelle periferie. Il punto più interessante dello strumento urbanistico è la previsione di un nuova zona 167 di circa tre ettari su cui l’amministrazione comunale guidata da Giuseppe Fracasso intende lavorare in tempi celeri per far diventare realtà l’impellente esigenza abitativa dei cittadini residenti. Intanto, il paese in questo periodo sembra un unico cantiere aperto. Sono stati affidati i lavori di sistemazione degli impianti sportivi (81mila euro); è stato realizzato un impianto fotovoltaico di potenza pari a 7 KWp sul tetto della scuola media; cantierizzate la bonifica di una discarica comunale e l’ampliamento della fognatura pluviale (vie Risorgimento, Trento e Surano); completata infine la rete idrica, fognante e del gas metano a totale carico, le prime due dell’Acquedotto pugliese, e l’altra dell’Italcogim.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment