OJF. La conclusione con Tyna May

Questa sera gran finale ad Otranto della tregiorni di concerti gratuiti nei fossati del castello. Sarà il coro dell’Università del Salento diretto dal maestro De Luca ad aprire la serata

Otranto Jazz Festival conclude questa sera l’intensa tregiorni di concerti gratuiti nei fossati del castello. Alle 21 sarà il coro dell’Università del Salento diretto dal maestro De Luca ad aprire la serata: voci e suoni per un repertorio ricco di assonanze jazz. A seguire alle 22.30 vocal night con Tina May e Pete Churchill Quartet. OJF prosegue il 12 Agosto all’Anfiteatro Romano di Lecce con lo spettacolo di Gioele Dix “Se potessi mangiare un’idea” in cui racconta e canta Giorgio Gaber ripercorrendo alcune delle tappe più significative del percorso musicale e teatrale dell’Artista. Tyna May è attualmente considerata la cantante jazz più espressiva e tecnicamente dotata sulla scena del Regno Unito. Inizia i propri studi vocali al College di Cardiff seguendo i corsi di Eillen Price. La sua densa e ricca carriera ha spaziato anche in campi tangenziali alla musica jazz, come il teatro e la commedia musicale, dipanandosi tra Inghilterra, Francia, Australia e Stati Uniti. L'intensa attività dal vivo annovera performance in prestigiosi festival, teatri e club tra cui il Brecon Jazz Festival, la IAJE conference di Longbeach in California, il London's Pizza Express Jazz Club e lo Shakespeare's Globe Theatre. Alla attività concertistica affianca anche un grande impegno quale insegnante e tutor in stage e masterclass in tutto il mondo. Nel 2008 è stata impegnata nella produzione teatrale francese “Lady in the Dark”. Pete Churchill lavora da venti anni come compositore, pianista, cantante e docente. Formatosi in Canada, risiede in Inghilterra dal 1985. Dopo aver insegnato alla “Guildhall School of Music” è ora docente di composizione jazz alla “Royal Academy of Music” di Londra. La sua carriera include lavori molto differenti: Direttore Musicale di “Five Guys named Moe”, scrittore di canzoni di successo, cantante, pianista e direttore in Jazz Festival Europei, partner del leggendario cantante jazz Mark Murphy e arrangiatore per Will Young e Pop-Idols. Nel 2007 è stato insignito del “Parliamentary Award for Services to Jazz Education”. Ha partecipato come lead singer ai progetti di Kenny Wheeler e di Abdullah Ibrahim e ha registrato l'album “The Bad and the Beautiful” con il leggendario sassofonista Bobby Wellins. Alle 24 infine, midnite bias dance con Alex Biasco ed Andrea Gallucci. Anche sabato la New Orleans Dixie Band camminerà in città e navigherà per i lidi, al ritmo contagioso del Dixie, riportandoci indietro nel tempo agli anni ’20, quando nelle strade di New Orleans i musicisti si sfidavano a colpi di ottoni. Al tramonto aperitivo con musica live nei locali di Otranto. E dopo i grandi concerti Dj set per ballare nello spazio lounge dell’hospitality village. Alex Biasco e Andrea Gallucci sono i DJ che animeranno le notti di OJF con la midnite bias dance a partire da mezzanotte. Ingresso libero. Otranto Jazz Festival è anche fotografia con gli scatti di Donato Guerrini, uno dei più quotati fotografi di jazz italiani, che nella personale J’AZZ racconterà la musica del festival. Il Festival è patrocinato dalla Regione Puglia, dalla Provincia di Lecce, dal Comune di Otranto e dall’Università del Salento

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!