Il “pasticciotto Obama” in Abruzzo

Un grazie al pasticciere di Campi Salentina, Angelo Bisconti, ideatore del “pasticciotto Obama”, e alla fattiva collaborazione di Antonio Buccoliero

Il “pasticciotto Obama” sbarca in Abruzzo, nella giornata di venerdì 10 luglio, grazie alla generosa iniziativa del pasticciere di Campi Salentina, Angelo Bisconti, ideatore del “pasticciotto Obama”, e la fattiva collaborazione del consigliere della Regione Puglia e Vice Segretario nazionale dei Popolari Udeur, Antonio Buccoliero. “Si tratta di un'iniziativa di solidarietà – ha dichiarato il consigliere Buccoliero – nei confronti dello straordinario popolo abruzzese, che pur duramente provato dal terremoto, sta dimostrando una straordinaria forza d'animo. Il Salento, a poche ore dal terremoto, ha risposto prontamente al grido di aiuto degli abruzzesi, inviando beni di prima necessità, uomini e mezzi. Oggi, attraverso l'iniziativa di Angelo Bisconti, si vuol dare un ulteriore segnale di vicinanza e di attenzione a questa forte e generosa terra. Avremmo desiderato, in questi giorni del G8, che il pasticciotto Obama giungesse anche ai leaders della terra che sono in Abruzzo, ma le necessarie ed imponenti misure di sicurezza hanno reso particolarmente difficoltose le procedure di consegna ai rappresentanti del G8. Faremo in modo, allora, che i 4 mila pasticciotti raggiungano i comuni abruzzesi, in cui si è concentrata l'attività degli uomini della Protezione Civile del Salento: il pasticciotto Obama “sbarcherà”, dunque, nel comune di Gagliano Aterno, nella Comunità Montana Sirentina, e da lì raggiungerà i comuni limitrofi. Chissà che, prima della chiusura dei lavori, il Presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, non assaggi questo delizioso dolce salentino che porta il suo nome. Ciò che ci preme, tuttavia, è dare un segnale di speranza, di fiducia e di ottimismo, perchè il popolo abruzzese non si senta mai solo nella difficile e lunga opera di ricostruzione. Per questa ragione ho abbracciato con grande slancio l'iniziativa dell'amico Angelo Bisconti, attivandomi da subito, perchè il “pasticciotto Obama” possa raggiungere la terra d'Abruzzo e, in maniera particolare, i suoi bambini, che hanno diritto, nonostante la distruzione, alla dolcezza e alla spensieratezza della loro età. Una maniera semplice e concreta – conclude Buccoliero – per far sì che il Salento continui ad essere al fianco dei fratelli abruzzesi”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!