Notte bianca in 36 piazze

L'estate si apre con la terza edizione della notte salentina più attesa. Nei video le dichiarazioni del neo eletto presidente Antonio Gabellone e di Stefania Mandurino commissaria APT

Torna la “Notte Bianca” a Lecce”. Spettacoli, cultura, cabaret, intrattenimento, divertimento e svago. L'appuntamento è per sabato, ore 22 in piazza Sant'Oronzo con l’esibizione della “Grande Salento Orchestra“, composta da quaranta elementi accompagnati dalle voci di Maurizio Petrelli e Serena Spedicato. Ma la città intera sarà coinvolta nella manifestazione, ben 36, infatti, le piazze in cui si dislocheranno numerosi spettacoli, tutti gratuiti. Novità assoluta di questa edizione è la rassegna “Galleria d'arte all'aperto“. Nelle più belle vie del centro storico ad animare piccoli momenti di rara arte: artisti, pittori, scultori e fotografi. Ognuno di loro esporrà i propri capolavori nei portici di Palazzo Carafa, in piazzetta Riccardi, in via Palmieri, in piazzetta Falconieri, in piazzetta Panzera, in piazzetta Fanfulla e in piazzetta Pellegrino. Consueto appuntamento di ogni edizione, “Aspettando la Notte Bianca” avrà inizio domani a Palazzo dei Celestini con l’orchestra sinfonica “Tito Schipa”, che, nell’ambito della stagione estiva 2009, proporrà “Piovani dirige Piovani” nelle sue più famose colonne sonore per i film di Fellini, Benigni, Moretti e i fratelli Taviani. Questa sera, invece, al teatro Paisiello ci sarà il “Galà di musica animata” con Francesco Libetta, Ilya Itin, Gulsin Onay, Vincenzo Maltempo, Emanuele Dolucchi, Marco Falossi.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment