51 finaliste per miss Mondo Italia 2009

Proclamate le finaliste, parte il sogno per 51 aspiranti miss Mondo a caccia del titolo

Miss Mondo Italia 2009 ha scelto le 51 finaliste. Le miss che avranno diritto a contendersi la splendida corona realizzata da “Maria Cristina Sterling” e l'ambita fascia nazionale, sono state proclamate ieri sera durante una cena di gala svoltasi presso l’Ecoresort Le Sirené di Gallipoli, nell’incantevole scenario naturale di Punta Pizzo. Ecco nomi, numero di gara e regione di provenienza, delle 51 finaliste che si contenderanno il titolo il prossimo 13 giugno nell'Area Blue Salento di fronte allo splendido Jonio, tra gli yatch e il teatro Rivellino, oltre al diritto a partecipare in rappresentanza della penisola italiana, alla prossima finale di Miss World in programma il 13 dicembre a Johannesburg in Sud Africa. 1 Luana La Vecchia Puglia, 2 Melissa Cogoni Sardegna, 3 Maria Grazia Spanedda Sardegna, 4 Luciana Sannicandro Puglia, 5 Claudia Russo Toscana, 6 Najat Karim Lombardia, 7 Rosita Capogreco Molise, 8 Anissia Cabiddu Liguria, 9 Laura Dora Mazzei Miss Padania, 10 Cristina D'Addario Marche, 11 Antonietta Caccioppoli Campania, 12 Agata Alonzo Sicilia, 13 Ramona Vicinanza Calabria, 14 Ilenia Caminiti Lombardia, 15 Claudia De Cataldo Puglia, 16 Alice Rossi Emilia, 17 Beatrice Bianchi Lombardia, 18 Vittoria Teti Campania, 19 Chiara Gori Molise, 20 Veronica Zoratti Friuli Venezia Giulia, 21 Sabrina Passante Puglia, 22 Teresa Menditto Campania, 23 Mara Meloni Liguria, 24 Miriam Forte Basilicata, 25 Sara Casaleggio Abruzzo, 26 Anna Jennifer Sorrentino Puglia, 27 Sabrina Sandrin Trentino, 28 Elisa Menichelli Umbria, 29 Alessia Colonna Romagna, 30 Alice Taticchi Umbria, 31 Angela Spedicato Puglia, 32 Rosa Cervone Molise, 33 Ilaria Carafa Marche, 34 Tina De Giorgi Puglia, 35 Rossella Bersani Romagna, 36 Carolina Rubbini Romagna, 37 Valeria Bonannini Miss Ausonia, 38 Alessia Di Fraia Sicilia, 39 Francesca Cavalera Puglia, 40 Chiara Giordano Puglia, 41 Susanna Mussi Liguria, 42 ClaudiaTomba Friuli, 43 Giulia Rela Veneto, 44 Eliana Crapanzano Sicilia, 45 Alessia Rosato Puglia, 46 Irene Ricci Toscana, 47 Marilù Bartolini Toscana, 48 Mariele Paganini Abruzzo, 49 Ester Maria Grasso Sicilia, 50 Erika Cortesi Romagna, 51 Giorgia Lucini Lazio. Partito intanto il conto alla rovescia che da il via all’ultima e saliente fase del concorso, che culminerà con la finale di Gallipoli. Da oggi Le 51 finaliste di Miss Mondo Italia 2009, cominciano a sognare una vita da Miss. La giornata (mercoledì 3 giugno 2009) è trascorsa tra i preparativi per la sfilata, le prove delle coreografie curate dal ballerino Lino Perrone; tutto sotto l’attento sguardo della direttrice artistica di Miss Mondo Italia 2009 Maria Rosaria De Simone. Per tutta la mattinata a turno, le miss sono state impegnate nel “fitting”, hanno provato i capi di alta moda per la notte finale che saranno curati dallo stilista Paolo Fumarulo e gli splendidi costumi del noto brand partner del concorso “Miss Bikini”. Grande attenzione da parte dello staff di Miss Mondo italia per l’alimentazione delle concorrenti. Colazione, pranzo e cena devono essere equilibrate. Calorie, vitamine, carboidrati e fibre sono un buon “bagaglio” di energie per caricare il fisico da giornate dense di impegni. “Meglio belle in carne, magari scattanti ed ateltiche che magre e tristi…” questo insomma, lo slogan e la tendenza preferita dalle 51 candidate all'ambito titolo di Miss Mondo. In serata shopping su Corso Roma, poi spazio al corso di formazione su visage tenuto da “Pablo” art director “Gil Cagnè Baldan Group”. Partito anche il concorso telematico Miss Mondo web abbinato al portale di www. Repubblica.it. Tutti gli internauti o i lettori del quotidiano nazionale potranno accedere sul sito del quotidiano nazionale e votare la loro miss preferita. La pubblica votazione che terminerà prima della finale del 13 giugno 2009, sarà utile a decretare la vincente della fascia speciale “Miss Mondo Italia Web – www.repubblica.it- .

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!