Loredana Capone apre l’Officina delle idee

I giovani e non solo, chiamati a redigere il programma della candidata alla provincia attraverso un questionario

Sabato 25 aprile apre nelle piazze del Salento “l’Officina delle idee”. Durante due fine settimana (25/26 aprile, 1/3 maggio) saranno allestiti in molti comuni della provincia punti di raccolta di proposte per il programma di Loredana Capone e del Centrosinistra. Si partirà da Salve, Lucugnano, Trepuzzi, Zollino e Martano. Alle 20:00 la candidata sarà con i giovani e le giovani in Piazza degli Eroi a Giuggianello, il comune più piccolo della provincia di Lecce. La raccolta avverrà attraverso cartoline che propongono due semplici domande: Cosa può fare per te la Provincia di Lecce? Cosa puoi fare tu per la Provincia di Lecce? “Conosco il Salento, è la mia terra e ci lavoro da anni”, sottolinea sulla cartolina la candidata alla Presidenza della Provincia di Lecce. “Il Meridione che fa è qui, e il suo futuro dipende dalla forza della nostra identità, dal mestiere di un artigiano, dalla competenza di un professionista, dalla dedizione di uno studente. Il Salento ha grandi risorse e io sarò un punto di riferimento per tutti i salentini che confidano nei loro talenti”. Le cartoline saranno depositate e raccolte nelle apposite urne, e quelle più interessanti saranno pubblicate sul programma in forma originale ed entreranno a far parte delle linee guida per il Salento che verrà. Il programma del Centro Sinistra sarà dunque completato con le idee dei salentini in materia di lavoro, ambiente, cultura, servizi, tecnologia e molto altro. “Questa iniziativa è un monitoraggio per realizzare il programma ma è pensato anche per il momento successivo quando si inizierà a governare” – ha sottolineato nel corso della conferenza stampa di presentazione Loredana Capone – . In questo modo la cittadinanza attiva si sente protagonista. È facile fare antipolitica e più difficile invece proporre un progetto di responsabilità e condivisione. Con le cartoline avremo le proposte ma anche le critiche che formano un buon governo, sollecitano responsabilità e assunzione di impegno”. “La candidatura di Loredana Capone – commenta Stefano Minerva, segretario dei giovani democratici – è all’insegna della continuità e dell’innovazione. L’innovazione non può prescindere dell’apporto dei giovani nella campagna elettorale. Noi in questo progetto vogliamo ricucire lo strappo tra i giovani e la politica. I giovani devono diventare protagonisti e grazie all’Officina delle Idee potremo rendere qualsiasi cittadino partecipe della scrittura del programma. “L’invito rivolto da Loredana ad affiancarla nel percorso verso questa nuova sfida elettorale – ha precisato Gino Carcagnì di Rifondazione Comunista – ha trovato nei giovani dei partiti di centro sinistra un’immediata adesione, nella convinzione che il ruolo che le nuove generazioni andranno a rivestire sarà un ruolo attivo e propositivo, sarà una crescita complessiva nello scambio delle reciproche idee e convinzioni nella sola direzione di continuare a governare il territorio salentino nel coinvolgimento e nella partecipazione di tutte le forze sociali”.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati