Capone chiama. Volontariato risponde

Attività d'integrazione extrascolastica e sociale in favore dei diversamente abili

Domani nella sala conferenze della Provincia, di via Salomi, Loredana Capone raccoglie famiglie, cooperative sociali ed organizzazioni di volontariato per discutere delle attività d'integrazione extrascolastica e sociale in favore degli studenti diversamente abili, che frequentano le scuole superiori

Un momento di approfondimento con le famiglie, gli operatori delle cooperative sociali ed organizzazioni di volontariato, dei servizi di integrazione sociale ed extrascolastica dei ragazzi diversamente abili frequentanti le scuole superiori della provincia di Lecce: è questo il senso dell’incontro in programma domani, alle ore 16, presso la sala conferenze della Provincia di via Salomi. A presiederlo Loredana Capone, la vice presidente ed assessore alla Sicurezza e Qualità sociale. L’incontro è finalizzato ad un approfondimento e valutazione sui servizi erogati. Infatti la Provincia di Lecce, anche per questa seconda annualità (anno scolastico 2008/2009), ha proceduto, con apposito avviso pubblico, all’individuazione, sulla base del reddito ISEE, di 100 ragazzi diversamente abili che frequentano le scuole superiori della provincia che avranno accesso ai servizi offerti dai soggetti del terzo settore, soggetti che hanno aderito alla fase conclusiva dell’ istruttoria pubblica di coprogettazione. I familiari di ogni ragazzo diversamente abile hanno a disposizione per l’acquisto dei servizi offerti dalle cooperative un buono dal valore di 2.000 € ed un ulteriore buono di 400 € per la partecipazione ad iniziative del tempo libero organizzate dalle associazioni di volontariato.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!