Coppia aggredita dal branco: il ragazzo non era del posto

Quattro minorenni identificati e denunciati dai carabinieri di Maglie

La notte di Natale aggredirono una coppia di fidanzatini. La coppia riuscì a sottrarsi alla furia dei quattro minori. Scattò la denuncia

Quattro minorenni di Castiglione d’Otranto, piccola frazione di Andrano, due 17enni e due 16enni, sono stati denunciati dai carabinieri di Tricase alla Procura della Repubblica, presso il Tribunale per i minori di Lecce, per percosse e lesioni personali in concorso fra loro. Avrebbero aggredito un ragazzo di Tricase accusandolo di essersi “preso la fidanzata dal loro paese”. E così, secondo quanto ricostruito dai militari, la notte di Natale, subito dopo la messa, i quattro avrebbero invitato Antonella ed il suo fidanzatino Michele a fare una passeggiata tutti insieme prima di rincasare. Stando al racconto delle vittime, i sei ragazzi avrebbero imboccato il cancello d’ingresso della villa comunale di Castiglione. Ma giunti in un punto isolato, lontano da sguardi indiscreti, i toni della conversazione sarebbero cambiati repentinamente ed i quattro avrebbero finalmente rivelato le loro vere intenzioni: punire Michele per essersi macchiato della gravissima “colpa” di aver trovato l’amore a Castiglione. Le due vittime sono riuscite poi a sottrarsi alla furia cieca del branco, e dopo essersi recate in ospedale, dove i medici hanno riscontrato ai due ragazzi vari traumi contusivi, hanno denunciato quanto accaduto al comandante della stazione Carabinieri di Tricase. Tempo un mese e mezzo, i quattro sono stati identificati e denunciati. Ora se ne sta occupando la Procura dei minorenni.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!