Travolto da un'onda. E' disperso in mare

Le ricerche proseguono ma, finora, senza risultati

Nel giro di pochi istanti un giovane di Muro Leccese, che si trovava sulla scogliera con un amico, è stato travolto da un'onda ed inghiottito dalle acque del mare

Le speranze di rinvenire, ancora in vita, il corpo di Alessandro Caputo, 30enne di Muro Leccese travolto ieri mattina dalle onde nelle acque di Castro, sono quasi e. Tuttavia le ricerche proseguono senza sosta ad opera dei carabinieri di Spongano e Tricase ed anche ad opera degli amici del giovane. Questi si trovava assieme ad un amico di infanzia, Adriano Scurto, sulla scogliera nei pressi della Gotta della Zinzulusa. Entrambi avevano deciso di prendersi una giornata libera dal lavoro per dedicarsi all’hobby che li accomunava, la pesca. Nonostante il tempo fosse incerto e non lasciasse ben sperare, i due si erano recati ugualmente nel luogo stabilito ed avevano mantenuto fede all’impegno preso l’uno con l’altro. Poi, dal momento che le condizioni meteorologiche peggioravano, avevano deciso di raccogliere tutto il materiale ed andar via. Ma proprio mentre stavano discutendo sul da farsi, un’onda più alta delle altre ha travolto Caputo gettandolo in mare e non facendolo più riemergere. L’amico ha cercato di chiamarlo, ma invano, ed ha celermente allertato gli uomini del 112. Purtroppo, fino ad ora, le ricerche non hanno portato ad alcun risultato.

Leave a Comment