Doppio Spazio musicale

Due appuntamenti organizzati dall'associazione culturale casaranese

Quello di stasera (ore 21) non sarà un concerto vero e proprio, piuttosto un incontro con i fan durante il quale Flavio Giurato, cantautore romano, canterà e commenterà le sue canzoni. Altro interessante appuntamento il 5 dicembre: di scena i “The Lamb”, tribute-band dei Genesis

Il cantautore Flavio Giurato e The Lamb, la cover-band dei Genesis, sono le proposte musicali che l’associazione culturale “Spazi Musicali” proporrà agli appassionati nei prossimi giorni. Autore di un disco (“Il Tuffatore”) che è considerato dagli esperti tra i dieci più belli della musica italiana, Flavio Giurato torna dopo 25 anni sul mercato discografico con “Il manuale del cantautore”, un cd dove ha raccolto dodici canzoni scritte negli ultimi anni, molte di queste legate alla cronaca. Questa sera (ore 21), l’artista romano sarà ospite nella sede dell’associazione, situata in piazzetta Nazario Sauro (centro storico), per presentare il suo nuovo lavoro. Non sarà un concerto vero e proprio, piuttosto un ristretto incontro con gli appassionati dell’artista (saranno disponibili solo una cinquantina di posti) dove il cantautore, oltre a cantarle, spiegherà il significato delle sue canzoni. Flavio Giurato, tuttavia, il suo concerto salentino lo terrà domani sera (ore 21) a Taviano, presso il Circolo Arci “Terra Rossa” in via Regina Margherita n. 162. L’altro interessante appuntamento organizzato dall’associazione “Spazi Musicali” è in programma il 5 dicembre al cine-teatro Manzoni, in piazzetta Mercato (ore 21). Di scena il gruppo “The Lamb”, una tribute-band dei Genesis, tra le migliori in circolazione. I cinque musicisti non deluderanno gli appassionati dei Genesis perché i loro spettacoli sono la rappresentazione fedele dei concerti della band di Peter Gabriel nel periodo d’oro del gruppo inglese (1971-74). Il repertorio della tribute-band spazia essenzialmente proprio in questo periodo, quello della formazione storica formata da Gabriel, Phil Collins, Tony Banks, Steve Hackett e Maike Rutherford. La gran parte dello show dei “The Lamb” è impostato quindi sui quattro album storici dei Genesis: “Nursery crime”, “Foxtrot”, “The lamb lies down on Broadway” e lo splendido “Selling England by the pound” (info 335 6627466).

Leave a Comment