Castrignano e Patù. Stanotte è bianca

Riscoprire i luoghi in una notte

Castrignano del Capo e Patù stanotte faranno le ore piccole. Una Notte bianca “comune” animerà, infatti, i due centri cittadini fino all'alba

Percorrere “le strade” della nostra storia attraverso la riscoperta di luoghi, sapori ed abilità tipiche di tempi lontani ma con cui esistono ancora legami solidi: dopo l’iniziativa del 12 e 13 luglio scorso a Roca Nuova, ecco il secondo appuntamento estivo organizzato dalla Consulta Cultura, Sport, Infanzia, Adolescenza del Centro servizi volontariato Salento nell’ambito del progetto “Partecipattivi”. Oggi, dunque, Finibus Terrae – Notte Bianca al borgo antico – questo il titolo dell’iniziativa – animerà due comuni dell'estremo sud est italiano, Patù e Castrignano del Capo, con l'intento di far rivivere la cultura e le radici del territorio. I due comuni, dunque, grazie al lavoro in rete di diverse associazioni operanti nel loro territorio, offriranno la possibilità di diventare testimoni del nostro passato, immergendo nel fascino delle attività artigianali, dei sapori e della musica, cercando di limitare il distacco sempre più marcato da tutto quello che siamo stati e che ancora ci appartiene. Sarà Patù ad aprire la giornata di oggi con la visita, con ritrovo in p.zza Indipendenza alle ore 17.30, di una mostra archeologica, a cura delle associazioni “Archeoclub d’Italia”, “Don Liborio Romano” e “Arci Solidarietà”. Sono le stesse associazioni ad organizzare, alle ore 18, un'escursione guidata nel sito messapico di Vereto, che dalla Chiesa di San Giovanni proseguirà per il monumento funerario “Centopietre” e per la necropoli di “Camporè”. La serata si animerà a partire dalle ore 20 a Castrignano del Capo, con percorsi storico-culturali nel centro storico “Borgo Terra” e nelle vie adiacenti che proporranno attività e prodotti artigianali del nostro passato con l’intervento dei “Mercanti in Fiera” e la degustazione di prodotti tipici. L'iniziativa è a cura delle associazioni “Culturale 2000” ed “Estremo Lembo”, e per l'occasione sarà aperto anche l'accesso al Frantoio Ipogeo. Alle 21 invece spazio agli artisti di strada e ad interventi musicali con “La Tribù dei Sempre Allegri – Carovana dei Poeti”. Non mancheranno gli intrattenimenti itineranti della Compagnia di Giocolieri, Poeti, Musici, Teatranti e Saltimbanchi, e il Concerto Jazz del Martin Jacobsen 5tet. E per chiudere in bellezza alle ore 24 grande appuntamento con il concerto del gruppo “Officina Zoè” in Piazza Mercato. Tra le associazioni che hanno ideato le iniziative della giornata c'è anche Magna Grecia Mare di Tricase.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!