Rosa di sera

La prima edizione della Notte Rosa

Mentre gli altri Comuni organizzano le Notti bianche, Otranto ha pensato alla Notte rosa. Un'intera serata (e nottata) dedicata alle donne con dibattiti, spettacoli, esibizioni musicali. Appuntamento domani, allora, per capire “Che cosa vogliono le donne”

La notte di Otranto si tinge di rosa. Sabato 21 giugno nella città idruntina va in scena, infatti, la prima Notte Rosa, ovvero una serata tutta al femminile, fatta di momenti di riflessione e dibattito ma anche di ampio spazio per l’arte e lo spettacolo. La lunga notte dedicata alle donne avrà inizio alle ore 19.00 nella Sala Triangolare del Castello Aragonese, dove si terrà si terrà il forum “Che cosa vogliono le donne… dalla politica, dalla società, dalla famiglia e dal lavoro”. Vi prenderanno parte Elena Gentile, assessora regionale alla Solidarietà sociale, Loredana Capone, vicepresidente e assessora alle Pari opportunità della Provincia di Lecce, Lea Cosentino, direttora generale Asl Bari, Serenella Molendini, consigliera di Parità regionale e provinciale, Antonella Bisceglia, dell’Ufficio garante di genere Regione Puglia, Michela Di Ciommo, presidente commissione provinciale Pari Opportunità, Lavinia Puzzovio, consigliera Pari opportunità del Comune di Otranto, Adriana Margiotta, dirigente del Servizio Politiche del Lavoro dalla Provincia di Lecce, Stefania Leuci, presidente del Comitato femminile plurale di Confindustria, Maria Rita Canitano, presidente Fidapa Maglie. Coordina il dibattito Maria Luisa Mastrogiovanni, direttora de “Il Tacco d'Italia”. Dalle ore 21.00 nelle piazze di Otranto andrà in scena un viaggio sonoro che parte dalla musica del Salento per poi conquistare il Mediterraneo, il jazz, il blues, il rock e l'electro. Si esibiranno Triace, Alessandra Caiulo, Agnese Manganaro, Lola & the Lovers, Lucia Manca, Mjur, Superpartner, le DJ Giulia Raho, Sabrina Salento e numerose artiste di strada. Ma non è ancora tutto. Perché i vicoli di Otranto saranno animati da alcuni spettacoli di strada, a cura di Salento Buskers: Moìna e le “Ali” con Maquillage, ballon-art e bolle di sapone; Metaphormicola, Danza-teatro comica, espressione corporea, giocoleria creativo-teatrale, giochi di fuoco; “Alegria”, uno spettacolo atto al recupero di un uomo da sfruttare per il mantenimento del concetto di famiglia e lo spettacolo acrobaticomico “La Creatura”. La Notte Rosa è organizzata da Ocso – Associazione dei Commercianti di Otranto con il patrocinio e il contributo di Regione Puglia, Provincia di Lecce, Comune di Otranto, Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale, Ufficio della Consigliera di Pari Opportunità della Provincia di Lecce e della Regione Puglia.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!