A New York le eccellenze salentine dell'olio e vino

Abbiamo intervistato l'Ass. Durante tra i promotori della missione per la Provincia insieme all'ufficio PIT8

Una missione notevole vede in questi giorni impegnati Provincia di Lecce, aziende e responsabili dell'Ufficio Pit 8 nella promozione delle eccellenze salentine nel settore agroalimentare

Continua con grande impegno la missione di internazionalizzazione del PIT n. 8 dedicata alla promozione del territorio salentino in USA e dedicata in particolare al vino e all’olio. Ottimi sono stati i riscontri avuti presso l’ICE di New York e Italian American Chamber of Commerce e di grande appeal l’incontro con il console italiano, che ha visitato i nostri imprenditori presso “Casa Salento”. Il momento più importante si è rilevato con l’esposizione e l’incontro B2B tra gli imprenditori salentini e diversi buyers e giornalisti presenti sia alla conferenza stampa tenuta presso l’ICE sia presso il Chelsea Market dove per alcuni giorni è possibile visitare “Casa Salento”. Qui, fra l’altro, i nostri imprenditori si sono confrontati in un workshop tenuto in collaborazione con la confederazione imprenditori italiani nel mondo e hanno potuto fare apprezzare la qualità dei nostri prodotti e il profumo e i colori della nostra terra. La missione di promozione del Salento continua con le degustazioni aperte al pubblico e con l’incontro con le Business School di New York e con la successiva tappa di Washington. “Saluto da New York – afferma l'Ass. prov. Cosimo Durante con delega all'agricoltura – con soddisfazione la chiusura dei lavori della seconda Conferenza economica nazionale del sistema CIA svoltasi a Lecce, auspicando in futuro, anche grazie alle due importanti iniziative di marketing e promozione territoriale attuate in questi giorni, una maggiore centralità del nostro territorio e della stessa azienda agricola nel sistema economico. Questa è la strada che la Provincia di Lecce intende perseguire in sinergia con il mondo dell'associazionismo, dell'impresa e dei consumatori.”

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!