Panino al gusto di cocaina

Un originale nascondiglio per la droga

Nella dose di cocaina che avevano già venduto erano rimaste delle molliche di pane. I carabinieri hanno dunque fatto irruzione in casa Pallara ed hanno rinvenuto un panino imbottito di sette dosi già pronte per essere smerciate

Un panino imbottito. Di cocaina. Sette dosi di polvere bianca erano stati accuratamente nascosti in una rosetta croccante. Lo stratagemma del 55enne leccese Giuseppe Pallara e del figlio Rosario sarebbe passato inosservato se i carabinieri non avessero visto allontanarsi dall’abitazione dei due un consumatore di sostanze stupefacenti che, infatti, aveva appena fatto acquisti. Dai controlli sulla dose di cocaina che il cliente aveva addosso, è emerso che sulla bustina vi erano delle molliche di pane. Immediatamente gli inquirenti hanno fatto irruzione in casa Pallara dove, proprio nel ripostiglio del pane, si trovava la rosetta in questione. La quale conteneva dosi già pronte ad essere vendute. Per Giuseppe Pallara sono scattate le manette; per il figlio una denuncia; sembra infatti che il giovane sia stato visto, il giorno prima, contattare il consumatore.

Leave a Comment