Energia. Il Salento cerca opportunità

Oggi un convegno a Casarano

“I fondi europei per l’energia: un’opportunità per il Salento”. Sarà questo il tema del convegno organizzato per oggi dal Polo Tecnologico del Pit9 a Casarano (ore 9). L’obiettivo è illustrare alle imprese del territorio le possibilità di accesso ai fondi 2007-2013 in tema di energia sostenibile

“I fondi europei per l’energia: un’opportunità per il Salento”. E’ questo il tema della giornata di lavoro che si svolgerà oggi (ore 9) nella sala conferenze di Editrice Carra nella zona industriale di Casarano. L’obiettivo è quello di illustrare alle imprese del territorio le possibilità di accesso ai fondi 2007-2013 in tema di energia sostenibile. L’iniziativa costituisce il primo appuntamento pubblico del Polo Tecnologico del Pit9, ribattezzato “Knowledge Management Agency Casarano” (KMaC), e risponde al bisogno di informare le imprese locali sulle possibilità di accesso ai finanziamenti. Ai lavori, dopo i saluti di Silvio Astore (presidente Assemblea dei Sindaci Pit9) e di Alfredo Prete (presidente Camera di Commercio di Lecce), interverranno Remigio Venuti, sindaco di Casarano, capofila Pit9; Domenico Laforgia, rettore Università del Salento; Giuseppe Riccardi, project manager del KMaC; Sebastiano Fumero, capo del Settore Ricerca della direzione generale “Energia e Trasporto” della Commissione Europea; Pierre Dybman, capo della Sezione Riforme Istituzionali della Delegazione della Commissione Europea in Russia; Chiara Pocaterra, dirigente del Punto di Contatto Nazionale del Programma Energia. Le conclusioni sono affidate a Gianni Scognamillo, assessore alle Risorse Ambientali della Provincia di Lecce.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!