Mai più vittime

Corso di autodifesa

Questa mattina alle ore 10,30 a palazzo Adorno, sarà presentato il progetto “Mai più vittime”, che prevede un corso di difesa personale completamente gratuito rivolto alle donne della Provincia di Lecce, dipendenti, mogli e figlie che hanno aderito all’iniziativa

L’idea del corso è stata lanciata da Serenella Molendini, Consigliera di Parità della Provincia di Lecce, il 25 novembre in occasione della “Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne sancita dall’ONU nel 1999”. Si tratta di un corso di autodifesa necessario ad acquisire le tecniche della difesa fisica e l’atteggiamento mentale del diritto a proteggere se stesse. Il metodo usato, il Krav-Maga (letteralmente “combattimento a contatto”) è il sistema ufficiale di combattimento delle Forze di Difesa Israeliane (IDF), adottato dalla Polizia, dai servizi di sicurezza e dai corpi speciali militari in vari Paesi nel mondo. Alla conferenza interverranno, insieme alla consigliera di parità promotrice dell’iniziativa Serenella Molendini, Loredana Capone vicepresidente e assessore alle Pari opportunità della Provincia di Lecce, Mario Pendinelli, assessore provinciale al Personale, Michela Di Ciommo presidente della Commissione pari opportunità della Provincia di Lecce, Maria Antonietta Capone presidente della VI Commissione consiliare Pari opportunità, Umberto Mazzotta dirigente scolastico del liceo classico “Palmieri”, Luigi Amantonico dirigente del servizio Organizzazione e Personale della Provincia di Lecce, Laura Cardone istruttrice federale del corso di difesa personale e le dipendenti della Provincia di Lecce.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!