Declino si o no fra i rifiuti

Liaison affettive e vacanze, pettegolezzi e silenzi

Dal problema sui rifiuti ai pettegolezzi sulle storie affettive. Un nostro lettore ci riflette e commenta delle particolari situazioni

Personalmente, ma credo di trovarmi sullo stesso piano della stragrande maggioranza degli italiani, non mi sento in stato di squagliamento. Sì, è vero, mi tocca impattare contro mille ostacoli, contraddizioni e immagini che prendono allo stomaco, ma, ciononostante, avverto tuttora il bisogno che, poi, è anche piacere e godimento di andare avanti e di puntare dritto lo sguardo e il cipiglio sulle circostanti e incombenti realtà di segno negativo. Sono perciò particolarmente contento, ora, per la solenne dichiarazione del Capo del Governo, secondo la quale, al contrario dei pareri avanzati da taluni mass media d’oltre oceano, la stessa nostra nazione, nella sua interezza, non è affatto in declino, tutt’altro. A conferma di ciò, martedì 8 gennaio, a Taranto, il Ministro D’Alema ha tenuto a precisare che siamo il quinto Paese al mondo come contribuzione all’ONU. Tornando agli scenari neri, mi suscita sdegno e ripugnanza la fotografia del mare di rifiuti che bagna, o meglio ammorba, Napoli e dintorni. Dove sono finite le mitiche onde azzurre del Golfo? Mi fa pena la situazione in cui versano milioni di persone – a cominciare dai bambini e vecchi, i quali, il mattino, avrebbero bisogno di dischiudere gli occhi su ben differenti panorami – ed eguale pena, frammista ad una certa fatica a comprendere, provo dinnanzi alla mancanza di radicali e decise reazioni protrattasi per lunghissimi anni. Da ascrivere solo alla criminalità minacciosa e vessatrice? Però, stavolta, intendo risparmiarmi la delusione di nugoli di mancate dimissioni Malgrado simili miserie, i costumi dell’italica collettività sembrano essersi evoluti, quasi volare alto. Non è un caso che ci si soffermi con frequenza maggiore rispetto ai quotidiani caffè, tra pettegolezzi e critiche non tanto velate (o si tratta di mera invidia per la felicissima coppia?), sulla liaison affettiva, con annessa vacanza esotica, tra il Presidente francese Sarkozy e la bellissima e nota nostra conterranea Carla Bruni. Nel mentre, invece, dominino silenzi assoluti su qualche fidanzamento di casa nostra, sempre con vacanze e riposi, concernente, se non proprio omologhi di Sarkozy, esponenti politici e/o di Governo di notevole rilievo: il riferimento più vicino e facile a chi scrive riguarda il Presidente della Regione Puglia, il quale, a quanto riferito dai giornali, è da circa quindici giorni in ferie, meritate, in dolce compagnia. Al punto che, finanche all’importante e delicata convocazione a Roma da parte del Premier con tema l’emergenza rifiuti, si è fatto rappresentare dal suo Vice. Del resto, le vacanze quando ci vogliono, ci vogliono. Rocco Boccadamo

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!