Un polo didattico per le medicine complementari

Saranno formati specialisti in omeopatia, fitoterapia e agopuntura

Sarà presentato ufficialmente stamattina a Palazzo Carafa il nuovo polo didattico per le medicine complementari

Nasce il Polo Didattico per le Medicine Complementari (omeopatia, fitoterapia, agopuntura) con l’obiettivo di formare professionisti nell’ambito di un settore in larga espansione che interessa ormai il 23% della popolazione. Si tratta di una iniziativa che vede il coinvolgimento del Comune di Lecce quale ente capofila e di altri enti e soggetti istituzionali (Istituto di Cultura Bioecologica, Istituto Paracelso, Ordini Professionali di Medici e Farmacisti, Ares Puglia, Siomi e Nobile Collegio Omeopatico). I particolari dell’iniziativa saranno illustrati nel corso di una conferenza stampa in programma questa mattina alle ore 12:00, presso la sala Giunta di Palazzo Carafa dall’assessore alla Salute Alfredo Pagliaro, dal consulente Ares Puglia per le Medicine Complementari e responsabile del settore per l’Istituto di Cultura Bioecologica Antonia Di Francesco, dal presidente dell’Ordine dei medici della provincia di Lecce Riccardo Monsellato, dal presidente dell’Ordine dei farmacisti della provincia di Lecce Domenico Di Tolla, dal direttore didattico del corso triennale di Omeopatia Clinica Giacomo Marinelli, dal direttore didattico del corso di Medicine Complementari Irene Amato e dalla referente dell’Istituto Paracelso per la Scuola di Agopuntura Loredana Avantaggiato.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!