Agguato al barista. Presi

Arresto per uno dei sicari

Un barista di San Donaci era stato gambizzato con colpi di pistola lunedì mattina mentre viaggiava sulla sua Vespa. Uno dei sicari è stato finalmente arrestato

È stato arrestato uno dei killer che aveva tentato l’agguato a Pantaleo De Blasi, barista di San Donaci. Si tratta di Mario Musardo, 40 anni, anch’egli di San Donaci con un passato legato a problemi mafiosi. Ha trascorso la notte in un bed e breakfast di Arnesano, non tanto per rendersi irreperibile, visto che ormai aveva scatenato una caccia all’uomo ma più che altro per ricrearsi un po’. Non ha opposto resistenza infatti quando i carabinieri delle Compagnie di Gallipoli, Campi Salentina, Guagnano, San Donaci e Copertino l’hanno accerchiato e arrestato. Musardo ha negato di aver preso parte al gruppo di coloro che avevano inseguito il barista lunedì e che avevano sparato all’uomo. Il malvivente ha negato inoltre di non saperne a dei diecimila euro chiesti al commerciante e mai ottenuti. Intanto la famosa Lancia Thema, che era stata avvistata nei pressi dell’ospedale di Copertino dove era ricoverato il barista, non è stata ancora trovata. Antonio Musardo ora si trova a Lecce nel carcere di Borgo San Nicola e sarà interrogato nelle prossime ore.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!