Furti ai turisti

Arrestati i ladri

Andavano a derubare gli appartamenti dove i turisti trascorrevano le loro vacanze. Sono stati intercettati e arrestati

A Santa Maria di Leuca, nell'ambito dell'operazione “estate sicura” disimpegnata con servizi straordinari di controllo del territorio, i carabinieri della compagnia di Tricase e quelli della stazione di Castrignano del Capo hanno arrestato in flagranza, per furto aggravato, Galati Stefano Walter, 33 anni, gia' noto alle forze dell’ordine. Il afacente, residente a Santa Maria di Leuca, ieri sera, intorno alle ore 22,00, è stato intercettato dalle pattuglie dei carabinieri e sottoposto a perquisizioni personali e domiciliari nel contesto delle indagini avviate subito dopo la commissione di due furti in abitazioni affittate da turisti sul lungomare di Santa Maria di Leuca in località “punta ristola”. Le attività consentivano di recuperare l'intera refurtiva consistente in quattro telefoni cellulari, un lettore mp3, un computer portatile, varie schede telefoniche, un portafoglio, documenti d'identità, un contachilometri per bicicletta e denaro contante per 55 euro. Nel prosieguo delle indagini, in nottata, è stata inoltre recuperata una telecamera digitale che il Galati aveva già ceduto ad un edicolante del posto per il quale è scattata la denuncia, in stato di libertà per ricettazione. Ll'arrestato dopo le formalità di rito e' stato associato al carcere di Lecce, a disposizione della procura della repubblica. Alla fine delle attività, tutta la refurtiva e' stata restituita ai legittimi proprietari, due famiglie di turisti milanesi.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!