Nuovo acquisto per il Volley Taviano

Ritorno al futuro per Giovanni Stomeo

Giovanni Stomeo ritrova la Stilcasa Volley Taviano e la serie A2 tre anni dopo l'esperienza del 2003-2004, stagione d'esordio dei giallo-rossi nella cadetteria

Ha diretto in cabina di regia formazioni salentine di B2 e B1, ultima quella di Squinzano alla permanenza della quale in terza serie ha contribuito in maniera determinante. Per Giovanni Stomeo si tratta di un ritorno in tutto e per tutto, a 38 anni appena compiuti. “Ritrovo Taviano, la società ed i suoi tifosi con molto piacere – dice il palleggiatore di Galatina – Ho ancora fresco il ricordo di quella prima stagione in A2 della società dei fratelli Bruno, quando riuscimmo a sistemare con largo anticipo la missione salvezza. Ci togliemmo notevoli soddisfazioni e mettemmo spesso paura agli squadroni di quell'anno”. Oggi, tre anni dopo, ritrovi una società che vanta vittorie importanti in bacheca ed esperienza in più sulle spalle. “In tutto questo tempo Taviano ha confermato che non sarebbe stata una meteora nelle alte sfere del volley nazionale. Ha organizzazione, ha stimoli, voglia di fare. Tutti elementi determinanti per continuare a crescere”. Cosa potrà dire questo nuovo campionato alla Stilcasa Volley e a Giovanni Stomeo? “Taviano sicuramente inseguirà il riscatto ad una stagione, quella passata, che seppur positiva sotto molti punti di vista, ha lasciato l'amaro in bocca per dei risultati attesi e sfiorati di poco. Personalmente invece punto ad accrescere ancor di più la mia lunga esperienza nel pianeta del volley, per metterla comunque nel contempo a disposizione dei miei più giovani compagni di squadra”. “Conosco ovviamente molto bene gli atleti salentini e pugliesi che quest'anno vestiranno la maglia giallo-rossa di Taviano – conclude Giovanni Stomeo – imparerò a conoscere meglio tutti gli altri volti nuovi, tra i quali ho seguito molto bene l'opposto Chocholak, davvero un gran bel giocatore. Le attese dell'ambiente e quelle di mister Dagioni sono notevoli: speriamo di non deludere nessuno e di dare più del cento per cento che è nelle nostre possibilità”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!