Gustare il Salento in quattro percorsi tematici

Al via le prenotazioni

Le vie dell’olio, del vino, dell’arte e della movida. Il progetto “Didarcheo estate” partirà domenica 1 luglio e andrà avanti fino a settembre. Promotori l’associazione Didarcheo e il museo Castromediano di Lecce

Partirà domenica 1 luglio, e proseguirà fino alla fine di settembre, il progetto “Didarcheo estate. Scopri e gusta il Salento. Percorsi di archeologia, arte e gusto nel Museo Castromediano di Lecce”, promosso dalla Provincia di Lecce, con la Regione Puglia e la Camera di Commercio di Lecce. L’attività culturale, a cura dell’associazione culturale Didarcheo e del Museo Castromediano di Lecce, propone una visita interattiva del museo provinciale, che si muove lungo le coordinate della didattica e dell’archeologia. Obiettivo è far conoscere e apprezzare le profonde radici storiche che rendono unico il territorio salentino, non solo attraverso l’illustrazione del repertorio di materiali archeologici, ma anche mediante l'utilizzo di nuovi modi di accostarsi all'antico. L’iniziativa, ideata e realizzata da Caterina Pelazza e Veronica De Giorgio, è rivolta ad adulti e ragazzi e offre l'occasione di scegliere tra quattro percorsi tematici: “L'olio: dagli antichi vasi alla nostra tavola”, “Dal cratere al calice”, “Il teatro racconta il Salento”, “Dal tramonto all'alba: una passeggiata by night per la città dai Messapi al Barocco fino alla movida salentina”. I percorsi (della durata di circa tre ore ciascuno) partono dalla visita guidata ai reperti archeologici esposti nelle sale, strutturata in base al tema prescelto, per poi concludersi nel teatro all'aperto nel giardino interno al Museo, dove i visitatori saranno coinvolti in diverse attività: dall'analisi sensoriale dell'olio condotta da Caterina Gioia, biologa nutrizionista, a quella dei vini effettuata da Giorgia Benvenuto, sommelier e docente Adid, alla quale seguirà la visita al Multilab (Laboratorio chimico e merceologico della Camera di Commercio), dove saranno illustrati i criteri dell'analisi di qualità del vino. Ai ragazzi è dedicato un percorso archeo-ludico che prevede una performance teatrale, con l’attrice Marzia Quartini, incentrata sulle fiabe della tradizione salentina. Infine, il percorso “Dal tramonto all'alba” a partire dal Museo conduce i visitatori per le vie del centro storico fra arte, storia e movida notturna. I percorsi si svolgeranno su prenotazione (minimo di 15 persone). Per informazioni e prenotazioni: associazione culturale Didarcheo, tel. 339.3476962- 349.2888954; sito: http://didarcheo.interfree.it; e-mail: [email protected]

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!