Pellegrino incontra il ministro macedone

Il ministro della cultura macedone Arifhikmet Dzemaili ospite della Provincia

Un primo passo importante verso gli scambi culturali tra Salento e Macedonia

Il presidente della Provincia di Lecce, Giovanni Pellegrino ha incontrato in mattinata, presso il Museo Provinciale “Sigismondo Castromediano” a Lecce, il Ministro della Cultura della Macedonia Arifhikmet Dzemaili, in visita a Lecce nell’ambito degli scambi culturali con i Paesi transfrontalieri adriatici programmati dalla regione Puglia. Il presidente Pellegrino ha dichiarato: “La Provincia presta grande attenzione alla cultura con la convinzione che questo serva al miglioramento culturale delle donne e degli uomini del Salento, e, al tempo stesso, possa essere una leva importante per lo sviluppo economico del territorio. Tutto questo, in un mondo che diventa sempre più piccolo, sarà tanto più facile quanto più grande sarà la rete internazionale di una collaborazione che accetti le differenze, valorizzi le specificità e consideri i valori culturali come importanti momenti di unificazione”. La delegazione macedone, è stata ricevuta dal presidente della Commissione Cultura e consigliere delegato al Sistema provinciale dei musei delle biblioteche e degli archivi, Claudio Casciaro, e dal responsabile del settore cultura della Provincia, Luigi De Luca. L’incontro del presidente Pellegrino con il ministro Dzemaili è avvenuto dopo la visita della delegazione macedone al Museo, alla pinacoteca ed al laboratorio di restauro e si è concluso con uno scambio di doni e con l’impegno ad intensificare gli scambi culturali tra le due istituzioni.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!