Polo umanistico. I documenti in Procura

Si passa all'analisi dei faldoni

L’inchiesta sulla realizzazione del campus universitario si avvicina al giro di boa. Un esperto nominato dal pm Marco D’Agostino valuterà la correttezza degli atti

Dovrebbe rappresentare l’effettivo giro di boa l’acquisizione da parte della Procura di tutti i documenti relativi alla realizzazione del Polo umanistico dell’Università di Lecce alle spalle della ex Manifattura Tabacchi. Ad analizzare tutti i fascicoli sarà un consulente nominato dal pm Marco D’Agostino che dovrà stabilire se ci siano state delle irregolarità sotto il profilo penale nell’iter seguito dall’amministrazione comunale di Lecce dopo l’accordo di programma stretto con Università e Regione. Era stato Mario De Cristofaro, candidato sindaco di Lecce, a sollevare la questione di presunte irregolarità nella costruzione del campus universitario. In particolare, L’esponente politico aveva fatto riferimento a delle forzature per trasformare terreni agricoli alle spalle del tabacchi in suoli per la sede universitaria. Dopo De Cristofaro, che fu il primo, sono stati interrogati anche Antonio Rotundo, candidato sindaco per l’Unione, e Angela Barbanente, assessora regionale all’Urbanistica.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!