“Ci mancherà”

Le parole del presidente e dei vicepresidenti del consiglio provinciale

La Provincia ricorda Enrico Causo, sindaco di Racale e consigliere provinciale, che si è spento ieri al “Fazzi” di Lecce, in seguito al malore che l’ha colto domenica nella sua abitazione

“Siamo sgomenti dinanzi all’improvvisa e prematura scomparsa di Enrico Causo, esemplare consigliere della Provincia di Lecce”, hanno dichiarato Sergio Bidetti, presidente del consiglio provinciale di Lecce, Salvatore Negro e Antonio Cirio, vicepresidenti, assieme a tutti i consiglieri provinciali, in seguito alla scomparsa del primo cittadino di Racale, avvenuta alle ore 9.55 di ieri, quando i medici del “Vito Fazzi” di Lecce hanno accertato la morte provocata da un ictus cerebrale. “Ricordiamo le sue qualità umane e politiche – hanno detto i consiglieri – che quotidianamente metteva in atto con impegno, correttezza ed entusiasmo non comuni, nel rispetto dei ruoli di ciascuno e, soprattutto, dei valori del vivere civile a servizio dell’intero Salento. Enrico ci mancherà tanto come politico ed amministratore, ma soprattutto come sincero amico”. Intanto da ieri il consiglio comunale di Racale ha proclamato lutto cittadino; anche le scuole, oggi, resteranno chiuse in segno di cordoglio. La camera ardente è stata allestita all'interno del Municipio, nella sala San Sebastiano. Qui è un continuo susseguirsi di personalità del mondo della politica, ma anche di semplici cittadini, che vogliono rivolgere l'ultimo saluto al sindaco.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!