Strade Maestre inaugura Arti-col-azioni

Il teatro d’innovazione del Salento, cantieri Teatrali Koreja, inaugura “Indoor-Outdoor” di Ciop Scarmiglia. A seguire le repliche de Il Calapranzi di H. Pinter

Sempre più denso e articolato il cartellone Strade Maestre 2006-2007, promosso da Koreja. Teatro, danza, musica, e arti visive e pittoriche, in un ormai consolidato progetto di incontro e sperimentazione artistica sul territorio

Dopo il felice e sorprendente debutto di giovedì26 ottobre, proseguono ai Cantieri Koreja sino al 3 novembre (inizio ore 20,45-prenotazione obbligatoria) le repliche di “The dumb waiter” , ovvero “Il Calapranzi”, scritto dal Premio Nobel, Harold Pinter nel 1957. Con un allestimento speciale per 45 spettatori a serata gli attori della compagnia Koreja (Angela De Gaetano, Maria Rosaria Ponzetta, Fabrizio Pugliese e Fabrizio Saccomanno) portano in scena per la prima volta uno dei capolavori della drammaturgia contemporanea. Regia di Salvatore Tramacere. Sabato 28 ottobre alle 18.30 (fino al 22 novembre) si inaugura ARTICOLAZIONI, la speciale rassegna di arti visive ideata e curata da Angela Serafino con la mostra Indoor-Outdoor di Ciop Scarciglia, giovane salentino intraprendente (Erchie 1981). La sua ricerca, lo vede impegnato a tutto tondo come operatore culturale. Indoor-Outdoor è composta da una sequenza di digito-pittura su plotter, e da un video della durata di 10 minuti, Cyclo, che sarà mandato in contemporanea su tre monitor. Le immagini parlano come una radiografia, di quel legame stretto e conflittuale tra luoghi, oggetti, persone, memoria. Nel vivere quotidiano si sovrappongono, si alternano ritmi diversi e l’artista osservando la folla e il singolo compone la mappa visiva dell’intreccio abitabile. La mostra sarà aperta dal 28 ottobre al 22 novembre e sarà possibile visitarla dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 13.00 e nelle serate di spettacolo previste in stagione La rassegna ARTICOLAZIONI si alimenta di concetti come cantiere, teatro, foyer, per i quali vale la prassi della ricerca, dell’organizzazione del tempo e dello spazio, dello scambio delle relazioni tra i corpi. Il tema che gli artisti affrontano è il senso poetico dell’abitare, si susseguono proposte visive che comprendono foto, video, design.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!