Poli Bortone: sì al partito unico

Adriana Poli Bortone, coordinatore regionale pugliese di Alleanza nazionale accoglie il rilancio di Silvio Berlusconi sul partito unico del centrodestra

Adriana Poli Bortone, coordinatore di Alleanza nazionale in Puglia, accetta la proposta fatta dall’ex premier Silvio Berlusconi, a Bari, quella di costituire un unico partito che raccolga tutte le forze del centrodestra italiano

“Siamo certamente disponibili ad attuare concretamente in Puglia un coordinamento a partire dagli enti locali per la costituzione di un grande Partito nazionale del popolo italiano. – dichiara Adriana Poli Bortone, coordinatore regionale pugliese di Alleanza Nazionale. Questa – continua – del resto, è una indicazione del presidente Fini già contenuta nella proposta di dibattito ‘Ripensare il centrodestra nella prospettiva europea’. Siamo convinti che con il lavoro continuo, assiduo, quotidiano, fra gli eletti della Casa delle libertà, ma anche con gli esponenti di liste civiche o di altri partiti che si riconoscono comunque nei valori e nelle idee del centrodestra, si può costruire una rete territoriale forte che sia preparata nel tempo ad affrontare unitariamente le campagne elettorali con programmi comuni e condivisi. È questo l’appello che lancio ai segretari regionali della Casa delle libertà e non solo – evidenzia ancora il primo cittadino del capoluogo salentino– ritenendo peraltro che anche gli amici delle civiche, dei movimenti e dei partiti che si riconoscono nell’area contrapposta al centrosinistra debbano avere pari dignità nella costruzione di un quadro unitario di rilancio sostanziale della coalizione in Puglia ed in tutta Italia”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!