Il Viaggiatore

Un viaggiatore è sempre un qualcuno che fugge da qualcosa, talvolta persino da se stesso

Viaggiare è colmare distanze interiori. La curiosità è prima di tutto voglia di conoscere se stessi, i propri limiti, le proprie debolezze. Il poeta percorre distanze infinite con la sua sola mente, chiedendo sforzi immani alle sue diafane ali di farfalla. Sapete quanto dista dalla realtà di tutti i giorni un'intuizione? Anni luce. E poi c'è la poesia di un viaggio, che non è il viaggio di una poesia, ma è un altrettanto valido strumento di evasione. E' il viaggio delle valigie vuote, colme solo di speranza. E' il viaggio di chi non vuol tornare, di chi fugge dagli spregevoli compromessi di ogni giorno per inseguire un posto lontano dentro di sè.

IL VIAGGIATORE Il vento sfiora il borgo di chi non vuole tornare. E' la curiosit� che lo battezza nelle chiese profanate da un viaggio. E nuovi cerchi si svelano nel cenno d'Africa che alimenta una danza, nei profili baltici che trascurano il tempo, nella seta orientale che racchiude una preghiera. Mi dicevi “Non ho pretese in questa vita, ma in me il richiamo del viaggio � cos� caldo, che non mi importa se il corpo si raffredda al confine”. (Rossella Pulimeno) inviate le vostre poesie all'indirizzo per_verso@libero.it

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!