Leader plus, ecco i bandi

Tre bandi per tre interventi volti a riqualificare il territorio dei comuni interessati sia dal punto di vista naturalistico che da quello economico e turistico

Pubblicati tre bandi di gara per l’individuazione dei soggetti a cui saranno concessi i contributi a fondo perduto per i servizi al turismo, l’artigianato e l’agroalimentare tipico per le aziende ed i giovani dei comuni dell’area Leader Plus

Il Gruppo di azione locale del Capo di Santa Maria di Leuca, che si occupa del Programma di iniziativa comunitaria Leader Plus, comunica che sono stati pubblicati tre bandi di gara per l’individuazione dei soggetti a cui saranno concessi i contributi a fondo perduto previsti nell’ambito del Piano di sviluppo locale “Parco rurale della Terra dei due Mari” – Misura 2 “Sistema locale della tipicità e del turismo rurale”. Le risorse sono destinate a sostenere gli investimenti effettuati dalle microimprese operanti nell’area di intervento del programma Leader Plus (Comuni di Acquarica del Capo, Cutrofiano, Giuggianello, Giurdignano, Minervino di Lecce, Otranto, Poggiardo, Ruffano, Salve, Sanarica, San Cassiano, Santa Cesarea Terme, Specchia, Supersano, Tricase, Ugento e Uggiano La Chiesa). Al primo bando di gara, “Valorizzazione delle produzioni agricole locali” possono partecipare imprenditori agricoli, singoli o associati, cooperative e società il cui atto costitutivo o statuto preveda l’esercizio di attività agricola nell’oggetto sociale. Gli interventi per cui si può accedere al contributo riguardano: nuovi impianti di specie arboree ed arbustive, esclusivamente appartenenti a varietà locali in via di estinzione, attività di trasformazione e/o confezionamento in ambito aziendale, allestimento di punti vendita aziendali e commercializzazione anche attraverso il mercato elettronico (sono esclusi gli interventi riguardanti nuove costruzioni di immobili e l'ampliamento di quelli esistenti). Il tetto massimo di spesa previsto è pari a 50.000 €, in base alle tipologie di intervento sopra indicate; il contributo varia fra il 40% e il 45%. Il secondo bando, “Valorizzazione delle produzioni artigianali locali” mira a sostenere gli investimenti delle aziende che operano nel settore dell’artigianato tipico, d’arte e di tradizione. Vi possono partecipare imprenditori artigianali, singoli o associati, cooperative e società il cui atto costitutivo o statuto preveda l’esercizio di attività artigianale nell’oggetto sociale, con sede nei comuni dell’area. Gli interventi per cui si può accedere al contributo riguardano: realizzazione o sistemazione di laboratori artigianali, acquisto di macchinari ed attrezzature, allestimento di spazi espositivi e per la vendita nell'ambito aziendale, interventi per la riduzione degli impatti ambientali (sono esclusi gli interventi riguardanti nuove costruzioni di immobili e l'ampliamento di quelli esistenti). Il tetto massimo di spesa previsto è pari a 50.000 €; il contributo è pari al 50% dell’investimento sostenuto. Infine il terzo bando, “Creazione di nuovi servizi – Reti locali di servizi al turismo” è finalizzato alla creazione di nuove attività di servizi al turismo, in particolare alla ricettività dell’area. Possono partecipare imprese in forma singola di cui siano titolari giovani disoccupati o donne ovvero imprese in forma associata, formate prevalentemente da giovani disoccupati o da donne. Le tipologie di interventi per accedere al contributo riguardano: sistemazione ed arredo dell’immobile, ovvero acquisto di prefabbricato removibile, da adibire a sede delle attività di servizi, realizzazione di percorsi e pacchetti turistici, realizzazione di servizi di mobilità con modalità eco-compatibili, dotazione di supporti informatici e telematici, servizi di manutenzione di immobili (sono esclusi gli interventi riguardanti nuove costruzioni o ampliamenti di immobili). Il tetto massimo di spesa previsto è pari a 40.000 €; il contributo è pari al 50% dell’investimento sostenuto. Le domande, su apposito fac-simile allegato al bando, dovranno essere inviate al Gal “Capo S. Maria di Leuca”, piazza Pisanelli a Tricase, entro giovedì 12 ottobre 2006, secondo le modalità indicate in ciascun bando. Per informazioni: Sportello informativo presso la sede del Gal “Capo S. Maria di Leuca”in piazza Pisanelli (Palazzo Gallone) a Tricase, tel. 0833.545312, fax 0833.545313, email: [email protected] Il bando è disponibile anche presso tutti i 17 Comuni dell’area e sul sito internet www.galcapodileuca.it. (Sezione Programma Leader Plus – Bandi di Gara).

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!