Finanziare la parità

Tutte le informazioni per promuovere la presenza delle donne nel lavoro

Per informazioni sui fondi della Legge 125/1991 (scadenza bando il 30 novembre 2006) contattare la Consigliera di Parità Molendini

Nonostante le leggi nazionali e comunitarie abbiano stabilito la parità fra i sessi, le statistiche di genere continuano a mostrarci una sostanziale disparità, soprattutto nel Sud. Per superare ostacoli e discriminazioni e conseguire obiettivi di parità sostanziale, il 12 luglio 2006, il Comitato Nazionale di Parità presso il Ministero del Lavoro, ha predisposto e pubblicato il Programma–obiettivo finalizzato a “promuovere la presenza femminile nei livelli, nei ruoli e nelle posizioni di responsabilità all’interno delle organizzazioni, per il consolidamento di imprese femminili e per la creazione di progetti integrati di rete”. La consigliera di Parità della Provincia di Lecce Serenella Molendini segnala che per il 2006 il programma-obiettivo promuove e finanzia le azioni positive finalizzate a: 1. promuovere, al proprio interno, la presenza delle donne nei ruoli di vertice e decisionali; 2. modificare, in un’ottica di parità e pari opportunità l’organizzazione del lavoro sperimentando e attuando azioni integrate di conciliazione tra tempi di vita e tempi di lavoro, superamento della discriminazione di genere, riduzione del differenziale retributivo tra donne e uomini, progressione di carriera. I progetti, finanziati con i fondi della Legge 125/1991, potranno essere presentati tra il 1° ottobre ed il 30 novembre 2006 da: datori di lavoro pubblici e privati ivi compresi le cooperative e i loro consorzi, i centri di formazione professionale accreditati, associazioni, le organizzazioni sindacali nazionali e territoriali. L’Ufficio della Consigliera di Parità della Provincia di Lecce Serenella Molendini è disponibile a fornire informazioni a partire dal 1° settembre (tel. 0832/683453 – [email protected]).

Leave a Comment