Salento in vendita

Vendita di un castello on line

Non sarà né il primo né l’ultimo castello in vendita. In Salento, del resto, si vende un po’ tutto

Prima prova, primo brivido, primo assist della stampa. Il Salento vende castelli su Internet. Non credo sia nè il primo caso nè l'unico. Navigando tra le proposte di vendita dei mediatori salentini on-line si trova di tutto: frantoi, torri, pajare, casine, masserie e castelli. (un esempio a caso per tutti: un sito specializzato in dimore storiche, masserie etc. etc.: www.damicoimmobiliare.it). Non si può pensare ai proprietari come a degli scriteriati che non tengono al bene comune, o ai mediatori come squali a caccia di provvigioni ed ai compratori come affaristi in cerca di facili guadagni: loro non fanno altro che assecondare il Mercato. Anche le istituzioni, che rappresentano tutti noi, non si comportano diversamente. In realtà non credo che chiunque si trovi in possesso di un bene storico, artistico o naturale possa pensare felicemente di donarlo alla società. Nel pensiero moderno la società è qualcun altro cui sempre più spesso è associata la causa dei nostri guai. Bisogna cambiare il nostro senso di partecipazione partendo dal basso dedicando ognuno un poco del suo tempo al bene comune, solo col sacrificio di tutti si costruisce una società globale (società: s. f. – l'insieme di tutti gli esseri umani, in quanto uniti da vincoli naturali e da interessi generali comuni).

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!