Il Salento meta di gite scolastiche

Sempre più scuole scelgono il Salento per i viaggi di istruzione

Sempre più istituti scolastici scelgono il tacco d'Italia per i viaggi di istruzione. E così per le prossime settimane il Salento si prepara ad accogliere gli studenti romani diretti a Gallipoli, Otranto e Lecce

Entro maggio quasi 1700 ragazzi degli istituti scolastici di Roma avranno la possibilità di conoscere Lecce, Gallipoli, Otranto ed altre bellezze del Salento in gita scolastica, grazie alla collaborazione tra l’Assessorato al Turismo e al Marketing territoriale della Provincia dei Lecce e l’associazione Andromeda di Roma. 77 classi di scuole medie ed i loro accompagnatori, infatti, hanno scelto, nel catalogo 2005-2006 dei Campi Scuola dell’Assessorato alle Politiche Educative e Scolastiche del Comune di Roma, di trascorrere una settimana di full immersion nel Salento. Alle comitive di studenti e relativi accompagnatori sono stati proposti pacchetti dedicati, con itinerari storico-artistici: in particolare sono state previste visite guidate nei centri storici di Lecce, Otranto e Gallipoli, ed al museo provinciale “Sigismondo Castromediano” di Lecce. Presso una masseria sarà ospitato un laboratorio della cartapesta; saranno inoltre effettuate apposite visite presso il “Parco dei fossili” di Cutrofiano e la “Azienda dei fratelli Colì” di Cutrofiano, dove si potrà assistere alla lavorazione di manufatti in terracotta. I gruppi delle scuole romane alloggeranno a prezzi concordati presso alcune strutture ricettive di Gallipoli. Per loro sono previste numerose agevolazioni, intrattenimenti e la distribuzione di materiale promozionale ed informativo sul Salento.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!