BenEssere Informati sulla Salute

Parte la campagna di divulgazione del progetto I.P.C. anche nel Salento

Il progetto “Istituto pugliese per il consumo”. Da Expoturismo, a internet, a tutte le farmacie aperte al pubblico. Per raggiungere tutti i cittadini e aiutarli a conoscere i propri diritti in tema di salute.

Con la presentazione del progetto ad Expoturismo, dal 14 al 17 aprile, e la presenza di tutte le associazioni coinvolte, l’Istituto Pugliese per il consumo, istituito grazie all’impegno della Regione Puglia settore Attività produttive, con il cofinanziamento del MAP, presenta ufficialmente una serie di iniziative attraverso le associazioni dei consumatori che lo compongono. Lo scopo è raggiungere il maggior numero di cittadini per aiutarli a crescere nell’esercizio dei loro diritti. A tal fine è stato creato un sito internet, www.istitutopuglieseconsumo.it; si stanno tenendo, e si terranno ancora, incontri con i cittadini; si stanno predisponendo delle guide di agevole consultazione; sono stati avviati degli sportelli territoriali di assistenza. Il diritto alla salute dei cittadini è sancito dall'ordinamento legislativo. Per rendere concreto tale diritto è stato istituito e finanziato dal prelievo fiscale, nel 1978, un complesso sistema. Strutturato su tre livelli di competenza, Stato, Regioni e Aziende sanitarie locali, il Sistema Sanitario Nazionale ha l’obiettivo di salvaguardare la salute dei cittadini attraverso la prevenzione, la cura e la riabilitazione dalle malattie. Attraverso la medicina di base e pediatrica, la medicina d’urgenza, le strutture ospedaliere, le strutture di prevenzione e di riabilitazione, l’assistenza diagnostica e farmaceutica, il S.S.N. presta assistenza a tutti i cittadini articolandone l’erogazione a prescindere dal reddito. Il servizio pubblico deve, infatti, essere gestito sui principi dell’uguaglianza, dell’imparzialità, della continuità, del diritto di scelta, della partecipazione, dell’efficienza e dell’ efficacia. Spesso però l’esercizio di tali diritti è impedito dalla scarsa informazione che ne hanno i cittadini. “Nel caso del Movimento Consumatori – afferma Rossella Miracapillo, segretaria nazionale dell’Associazione – il segmento di progetto si chiama BenEssere informati” Per consentire una più ampia divulgazione, sono state realizzate tre guide tematiche, che forniscono informazioni circa il ticket in puglia su prestazioni e farmaci; i diritti e doveri dei cittadini; le diverse strutture e le prestazioni a disposizione dei cittadini. Le guide saranno disponibili presso gli sportelli territoriali e verranno anche distribuite attraverso le farmacie aperte al pubblico in virtù di un apposito accordo che il Movimento Consumatori ha raggiunto con Federfarma. Inoltre, sono stati programmati quattro incontri con i cittadini, a partire dal mese di maggio; gli appuntamenti si svolgeranno nelle città di Molfetta, San Michele Salentino (Br), Galatina (Le) e Andria. Iniziative analoghe hanno sempre visto una grande affluenza di pubblico perché se a fianco delle istituzioni, in questo caso Regione Puglia e ministero Attività produttive, ci sono le associazioni dei consumatori, i cittadini si sentono rassicurati per quanto concerne l’esigenza di informazione, che pertanto risulta imparziale e obiettiva. Inoltre in questo modo si crea l’occasione di accedere a informazioni che sono difficilmente reperibili in modo così organico e completo.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!