Bando Acait. La Provincia incontra i vincitori

Lecce. Sono otto in tutto ed hanno ottenuto un contributo di 2mila euro con progetti legati all’arte

LECCE – Promuovere e sostenere l’associazionismo del territorio, i gruppi informali, la creatività giovanile, attraverso la concessione di contributi per la realizzazione di idee progettuali. Sono gli obiettivi con cui è nato il bando “Acait – Scuola di occupazione”, promosso da Liquilab – Bottega di Memorie e Identità Giovanili, vincitore a sua volta del bando “Sostegno alla gestione di spazi pubblici per la creatività giovanile” della Regione Puglia, Bollenti Spiriti con il progetto “Nc’era ‘na fiata a puteca…Interno. Giorno. Bottega”, con il patrocinio della Provincia di Lecce. Obiettivo generale del progetto è stato stimolare idee e progetti legati all’Acait, l’ex Azienda Cooperativa Agricola e Industriale di Tricase. Oggi a Palazzo Adorno a Lecce, alle ore 11 è previsto un incontro con gli otto vincitori del bando ai quali è stato assegnato un contributo di 2mila euro con progetti legati all’arte (teatro, danza, musica e altre forme di espressione artistica). Alla conferenza interverranno Bruno Ciccarese, assessore alle Politiche giovanili della Provincia di Lecce, Antonio Coppola, sindaco di Tricase, con Sergio Fracasso, assessore alle Politiche Giovanili, Ornella Ricchiuto, presidente dell’Associazione Osservatorio di Ricerca Sociale Liquilab e responsabile del progetto, e Bianca Bellino, dello staff Bollenti Spiriti della Regione Puglia.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!