FOTO, DEA ossigeno: proseguono i lavori senza autorizzazione

Le foto di oggi: continuano i lavori non autorizzati all’interno del Fazzi, per collegare i bomboloni dell’ossigeno del Fazzi con l’impianto del DEA

Foto di proprietà de ©Il Tacco d’Italia – Tutti i diritti riservati.

Nessuna determina di autorizzazione dei lavori. Ad oggi nessuna determina è stata pubblicata sul sito della Asl di Lecce dove per legge devono essere pubblicati gli atti pubblici.

Eppure continuano i lavori per collegare l’impianto per l’erogazione di ossigeno del Fazzi con l’impianto del DEA, il Dipartimento per l’emergenza e l’accettazione che secondo il nuovo piano sanitario del presidente della Regione Puglia Michele Emiliano sarà dedicato all’emergenza Covid-19.

La ditta Air Liquide ha inviato un comunicato affermando di aver installato una settimana fa il bombolone di ossigeno. Le foto di oggi provano che non è così.

Per saperne di più:

LA PRIMA PUNTATA DELL’INCHIESTA: 15 marzo 2020 

15 Marzo 2020 – DEA di Lecce, un iter travagliato

16 Marzo 2020 – Ossigeno DEA: lavori in corso senza contratto (guarda le foto)

16 Marzo 2020 – Rollo scrive a Emiliano e conferma: lavori senza contratto

16 Marzo 2020 – M5S: il DG dell’Asl di Lecce Rodolfo Rollo faccia chiarezza

16 Marzo 2020 – Fratelli d’Italia: Emiliano faccia chiarezza sul DEA di Lecce

16 Marzo 2020 – TDM di Casarano: sul DEA di Lecce, carenze e fatti gravissimi

16 Marzo 2020 – Affaire DEA: anche Donato De Giorgi si appella a Emiliano

17 Marzo 2020 – DEA ossigeno, due serbatoi, lavori abusivi e nessun contratto

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!