Attilio Scarlino torna in libertà

Taurisano. L’amministratore del salumificio è tornato in libertà, il gip lo ha interdetto per tre mesi dall’attività imprenditoriale.

Taurisano. E’ tornato in libertà Attilio Scarlino. L’amministratore delegato dell’omonimo salumificio lascia i domiciliari, venne arrestato nell’ambito dell’inchiesta della Procura di Lecce sulla morte di Mario Orlando, operaio 53enne di Taurisano dipendente dell’azienda. Il gip del Tribunale di Lecce, Antonia Martalò, ha revocato la misura cautelare su istanza del legale di Scarlino, l’avv. Alfredo Gaito, sostituendola con tre mesi di interdizione dalle attività imprenditoriali. Scarlino è accusato di rimozione ed omissione dolosa di cautele contro gli infortuni sul lavoro e di morte come conseguenza di altro reato. L’operaio morì dopo essere caduto rimanendo stritolato in una impastatrice che stava pulendo con una idropulitrice.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!