La raccolta delle olive al chiar di luna

Ugento. Mercoledì a partire dalle 20 ad Ugento si sperimenterà la raccolta delle olive in notturna in località “Cisterna del serpe”

Ugento. La prima raccolta delle olive in Puglia in notturna. La singolare manifestazione che si terrà mercoledì 16 ottobre, a partire dalle 20, ad Ugento, in località “Cisterna del serpe”, presso un uliveto dell'azienda agricola Forestaforte. La manifestazione promossa da Coldiretti Lecce e concertata con l'Università del Salento, l'Ispa Cnr, il Multilab della Camera di Commercio, l'Università di Perugia e Unaprol, che testimonia la tendenza all'innovazione e l'entusiasmo che pervade gli imprenditori agricoli salentini pronti, a percorre nuove strade. Il Salento si connota dunque sempre più come terra di nuove tendenze, capace di uscire dagli schemi della tradizione per elaborare strategia pionieristiche, di esempio per l'intera olivicoltura nazionale. “Le alte temperature che si verificano durante il giorno – spiega il presidente di Coldiretti Lecce, Pantaleo Piccinno – possono determinare una perdita dei profumi nell'olio. Sentori e qualità organolettiche che possono invece essere preservati da una raccolta notturna a temperature più basse. Il Tacco d'Italia ha già prodotto blend di oli che luccicano d'oro naturale, ma anche dell'oro delle medaglie vinte in concorsi nazionali ed internazionali di primissimo livello. Con questa ambiziosa sperimentazione vogliamo alzare ancora di più l'asticella della qualità, per consolidare l'associazione nell'immaginario collettivo tra la Terra dei due mari e l'olio d'eccellenza”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!