Architetti in festa per i 90 anni dell’Ordine

Lecce. A Lecce si celebra l’anniversario con un convegno ed una nuova rivista

LECCE – Novant’anni ma non li dimostra. E per festeggiare, oggi a partire dalle 18, nelle sale del Museo Storico di Lecce (Must), ecco la “Festa dell’architetto”. Che celebra il 90esimo anniversario dell’Istituzione dell’Ordine degli architetti italiano. Un pomeriggio che per l’Ordine degli Architetti di Lecce assume un particolare profilo e diviene quasi un doppio appuntamento, con la discussione quanto mai affascinante e interessante su “Lecce e il suo territorio, geometria, forma e misura”, e la presentazione del primo numero della rivista “Architettilecce, appunti di architettura”, house organ dell’ente, completamente rinnovato nella forma. Si inizia dunque alle 18, con i saluti del sindaco di Lecce Paolo Perrone e l’introduzione ai temi della serata a cura di Massimo Crusi, presidente dell’Ordine degli architetti di Lecce. A seguire, la discussione su “Geometria, forma, e misura del territorio di Lecce”, con gli interventi degli architetti Giampiero Mele (“Geometria, l’antropizzazione del paesaggio leccese”), Gabriele Rossi (“Forma, le città di fondazione nel Salento”), Andrea Mantovano (“Misura, Piazza del Duomo a Lecce”). Subito dopo, toccherà a Fabiana Cicirillo, vicepresidente dell’Ordine, la presentazione della rivista “Architettilecce, appunti di architettura”, dedicata, per questo primo numero, al tema della sostenibilità. Conclusioni della serata affidate a Guido Dell’Osso, presidente del Comitato scientifico dell’Istituto Nazionale di Bioarchitettura – Sezione di Lecce.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!