Campi. Chiude anche il Primo intervento

Campi Salentina. Il punto di primo intervento era nato in concomitanza con la chiusura del Pronto soccorso. Oggi le sue attività sono delegate alla Guardia medica

CAMPI SALENTINA – Il posto di Primo intervento situato presso l’ospedale di Campi Salentina era poco utilizzato e dunque è stato chiuso. La notizia lascia increduli gli stessi cittadini già privati dal nosocomio che era stato per tanti anni un punto di riferimento per l’intero Nord Salento. La motivazione della chiusura starebbe nello “scarso utilizzo”. Ed è una motivazione che non regge. Un punto di Primo intervento deve restare comunque aperto per le emergenze; il fatto che non se ne verifichino tante può semmai costituire solo una buona notizia, ma non determinare le sorti del centro. A punto di Primo intervento chiuso, vengono comunque mantenuti autista, ambulanza e infermiere; le richieste sanitarie saranno delegate ai medici di Guardia medica. Il punto di primo intervento era stato aperto nel luglio scorso, in concomitanza con la chiusura del Pronto soccorso e fino ad oggi ha trattato pazienti con patologia a bassa complessità assistenziale (codici bianchi/verdi) e pazienti critici, garantendone la stabilizzazione e, se necessario, il trasporto protetto verso l'ospedale più vicino.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!