Bando rifiuti. Il Tar: ‘Tutto regolare’

Lecce. Rigettato il ricorso presentato dagli industriali. Via alla libera alla gara da più di 136 milioni per nove anni

LECCE – Via libera al bando di gara per l’affidamento del servizio di raccolta e trasporto dei rifiuti solidi urbani e assimilati del Comune di Lecce. Con l’ordinanza n. 303 emessa oggi la Terza Sezione del Tar di Lecce (presidente ed estensore Rosaria Trizzino) ha rigettato la richiesta di sospensione della gara avanzata da Confindustria Lecce, difesa dall’avvocato Andrea Lamorgese. I giudici del Tribunale amministrativo hanno accolto le ragioni del Comune di Lecce rappresentate dalla legale dell’Avvocatura del Comune, Laura Astuto, escludendo che la gara imponga condizioni svantaggiose per le aziende rappresentate dall’associazione degli industriali, che potranno dunque formulare un’offerta attendibile e adeguatamente remunerativa. Si tratta di un bando relativo alla raccolta e spazzamento rifiuti per 136.250.835 euro per nove anni. Grande soddisfazione è stata espressa dal vicesindaco e assessore alle Politiche Ambientali, nonché presidente dell’Ato Lecce, Gianni Garrisi: “Si tratta di un provvedimento che assicura un celere svolgimento della procedura di gara e consentirà al più presto l’attivazione nel Comune di Lecce del nuovo servizio di gestione rifiuti, un servizio innovativo attraverso cui andrà a regime repentinamente la raccolta porta a porta su tutto il territorio comunale”. Il termine di presentazione delle offerte per partecipare all’apposito bando di gara scadrà il prossimo 31 maggio.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!