Rapina la farmacia e fugge a piedi. Preso

Giorgilorio. L’immediato allarme ha permesso ai carabinieri di giungere immediatamente sul posto e fermare in breve tempo il rapinatore

GIORGILORIO – Si è presentato in farmacia attorno alle ore 16.30 di ieri pomeriggio. Come un normale acquirente, è entrato ed ha atteso il proprio turno al banco. Una volta rimasto solo con il farmacista, ha chiesto delle siringhe e dell’insulina: fin qui sembrava la normale azione di un soggetto con prevedibili problematiche. Tuttavia, ottenute le siringhe, dalla cintura ha estratto una pistola e l’ha puntata all’esercente, facendosi consegnare il denaro presente in cassa e fuggendo a piedi. Ma all’esterno della farmacia, insospettito dall’atteggiamento del “cliente”, un collega del farmacista, uscito dal retro, si era messo in osservazione della scena allertando in tempo reale i carabinieri di Lecce. I militari di Surbo sono giunti immediatamente sul luogo della rapina ed hanno subito intercettato il responsabile del colpo: Andrea Edmondo Schirinzi, 37enne, di Tuglie, disoccupato e con problemi di droga.

Andrea Edmondo Schirinzi

Andrea Edmondo Schirinzi Portato in caserma e perquisito è stato trovato in possesso del bottino: i 200 euro trafugati e le siringhe con insulina. Ritornati nei pressi della farmacia, i carabinieri hanno rinvenuto anche la pistola usata per la rapina: una scacciacani caricata a salve, perfettamente riproducente una Beretta cal. 9. Schirinzi è stato arrestato e condotto presso il penitenziario di Lecce.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!